Polizia locale e Asl chiudono negozio di via Pré “in condizioni inadeguate”

Sanzionato anche un negozio di via Gramsci che non esponeva i prezzi

Polizia locale, sanzione da 2.280 euro e sospensione dell’attività a un negozio di via Pré, 1.000 euro di sanzione a negozio di via Gramsci
Smaltiti 20 chili di pesce surgelato. Il sopralluogo in Pré effettuato dal nucleo Commercio del reparto Sicurezza Urbana con personale della Asl3
Gli uomini del nucleo Commercio del reparto Sicurezza urbana continuano i controlli delle attività commerciali del centro storico non solo per quanto riguarda il rispetto delle normative per la prevenzione del contagio da Covid-19.
Nei giorni scorsi, in via Gramsci, un negozio è stato sanzionato per la mancata esposizione prezzi (a norma dell’art. 114 del Testo unico sul commercio). La sanzione ammonta a 1.000 euro.
In via Pre’ la squadra del nucleo Commercio è intervenuta con personale della Asl3. Insieme hanno accertato le seguenti infrazioni:

  • pubblicità prezzi al pezzo anziché per unità di misura art 15 e 17 L 206 /2005 € 1032
  • esposizione in maniera difforme delle sostanze allergene art 19 e 23 D. Lgs 231/2017 € 666.00
  • installazione insegne pubblicitarie senza autorizzazione art 23 CDS  € 431
  • presenza n 3 tavoli non autorizzati art 114 Reg. Commercio € 50
  • emissione esalazioni moleste dal vano cucina art 27 RPU € 100

È stata disposta l’immediata eliminazione dei cibi in fase di preparazione e di circa 20 chili di pesce surgelato ed è stato emesso provvedimento immediato di sospensione dell’attività sino all’avvenuto ripristino delle condizioni ritenute inadeguate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: