La Polizia locale soccorre un falco ferito e lo salva da morte certa

L’animale appartiene a una specie protetta. È stato affidato al Cras Enpa di Campomorone

Nei giorni scorsi un cittadino ha segnalato a una pattuglia del 5º distretto territoriale della Polizia locale, quello della Valpolcevera, un rapace ferito all’interno di un’area recintata dismessa intorno a ex magazzino, in via Teglia, all’altezza del distributore, dopo l’intersezione con via Maritano. Gli agenti sono intervenuti e hanno trovato un falco pellegrino che non spiccava il volo perché ferito. Il rapace, se non fosse stato soccorso, non potendo cacciare, sarebbe certamente morto di fame. Gli uomini del 5º distretto hanno contattato la sezione Enpa di Genova che, però, non aveva personale disponibile per il recupero dell’animale. Così gli agenti, si sono rimboccati le maniche e, cercando di rendere l’operazione meno traumatica possibile per il volatile, lo hanno recuperato e trasportato presso il presidio il Cras Enpa di Campomorone dove l’animale è stato visitato. Il falco presentava una ferita al petto che gli impediva di volare. Il personale Enpa si prenderà cura del rapace per poi rimetterlo in libertà non appena si sarà ristabilito.
Il Falco pellegrino è specie nei confronti della quale sono previste misure speciali di conservazione per quanto riguarda l’habitat (Direttiva Uccelli 2009/147/CE, all. I); nei confronti della quale sono richiesti accordi internazionali per la sua conservazione e gestione (Convenzione di Bonn, all. II); rigorosamente protetta (Convenzione di Berna, all. II); particolarmente protetta (Legge nazionale 11 febbraio 1992, n. 157, art. 2).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: