Allerta gialla prolungata a domani (lunedì) alle 8. Venti fino a burrasca e mareggiate

Un nuovo impulso perturbato, infatti, interesserà nuovamente la Liguria, con piogge diffuse e possibili temporali forti e organizzati, venti fino a burrasca forte e ancora mareggiate intense da libeccio.

Dopo le deboli precipitazioni che nella notte hanno interessato il levante regionale, la valutazione delle ultime uscite modellistiche ha portato Arpal a prolungare così l’allerta l’ALLERTA GIALLA per temporali e piogge diffuse sul centro-levante della Liguria:

· ZONE B-E (bacini piccoli e medi) fino alle 08 di domani, lunedì 5 ottobre

· ZONE C (tutti i bacini) fino alle 08 di domani, lunedì 5 ottobre

Ecco l’AVVISO METEOROLOGICO odierno:

OGGI DOMENICA 4 OTTOBRE: Un rapido fronte atlantico apporta un nuovo peggioramento con piogge diffuse, rovesci e cumulate fino a significative su BCE, con intensità fino a moderate su tutte le zone. Alta probabilità di temporali forti o organizzati su BCE, bassa probabilità di temporali forti su AD. Fenomeni in esaurimento a Ponente dalla serata. Venti forti dai quadranti meridionali (50-60 km/h) con raffiche fino a burrasca (70-80 km/h) su BCE e rilievi di D. Mare agitato su BC con mareggiate anche intense per onda da S-SW (periodo 6-7 sec.).

DOMANI LUNEDÌ 5 OTTOBRE: Durante le ore notturne piogge e rovesci su BCE con intensità fino a moderate. Fino al mattino si conferma un’alta probabilità di temporali forti o organizzati. Tendenza ad esaurimento dei fenomeni a partire da Ponente. Venti forti meridionali su AC (5060 km/h) in rinforzo durante le ore centrali del giorno su A, con raffiche fino a burrasca (60-80 km/h). Mare molto mosso su ABC, localmente agitato su C, con possibili mareggiate, ancora localmente intense su C fino a metà giornata.

DOPODOMANI MARTEDI’ 6 OTTOBRE: Venti meridionali in rinforzo nella seconda parte della giornata, fino a forti (50-60 km/h di raffica) soprattutto lungo i capi esposti di A e su C. Mare temporaneamente tra mosso e molto mosso con moto ondoso in nuovo aumento dal pomeriggio, fino a localmente agitato su BC per onda da SW (periodo 7-8 sec.).

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: