Il mare scava di nuovo sotto la strada di Portofino. Senso unico alternato

Il tratto non coincide con quello ricostruito dopo la mareggiata dell’ottobre 2018

A causa della forte mareggiata che ha coinvolto il Tigullio tra il pomeriggio di venerdì 2 ottobre e la notte di sabato 3 ottobre, un piccolo tratto della strada provinciale 227, che congiunge Santa Margherita Ligure a Portofino, è stato interessato da uno smottamento al km 5+600, nella zona adiacente ad ovest della porzione di provinciale che è stata ricostruita dopo la mareggiata dell’ottobre 2018 ed inaugurata nell’aprile 2019.
Il consigliere metropolitano alla Viabilità Franco Senarega, sostiene che <quanto ricostruito lo scorso anno ha resistito bene alla forza del mare>. Lo smottamento riguarda solamente una piccola porzione della strada “storica”, con quello che viene anche definito uno “sgrottamento” ovvero un parziale svuotamento del muro storico originale nel punto di raccordo verso Paraggi con il tratto ricostruito, ha voluto evidenziare che la Direzione Territorio e Mobilità della Città Metropolitana è subito intervenuta sul posto già dall’alba di sabato, garantendo il transito da e verso il borgo con l’istituzione di un senso unico alternato regolato da impianto semaforico, mentre contestualmente sono già iniziati i primi lavori di messa in sicurezza che proseguiranno già da domani con la ricostruzione e la gettata di riempimento della parte erosa dal mare, questo per garantire un rapido ripristino del traffico in entrambi i sensi di marcia senza semafori già dai primi giorni della prossima settimana.
Il consigliere, accompagnato dai tecnici dell’Ente, ha poi effettuato un sopralluogo sull’intera strada per accertarsi che non fossero presenti ulteriori situazioni meritevoli di attenzione <Si tratta di una strada costruita a fine ‘800 – ha concluso Senarega – fortunatamente il tratto recentemente ricostruito ha ben resistito a questa nuova mareggiata, ma occorre un monitoraggio continuo dell’intero tracciato e ci stiamo adoperando affinché Portofino risenta il meno possibile dei disagi provocati dagli impetuosi fenomeni meteorologici che in questi anni stanno diventando troppo frequenti>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: