Riapre il Museo dei Cappuccini. Per la prima volta visitabile la cripta Grimaldi

Nel percorso dipinti dei più famosi artisti legati ai frati cappuccini liguri come Bernardo Strozzi, che vestì l’abito cappuccino e Giuseppe Palmieri, che fu ospitato all’interno della fraternità del Padre Santo

Dopo una lunga pausa dovuta all’emergenza sanitaria Covid-19, il Museo dei Cappuccini di Genova si prepara alla riapertura al pubblico con la collezione dei propri depositi. In occasione della Solennità di santa Caterina da Genova, il Museo e la Cappella Superiore della Chiesa (Auditorium) torneranno visitabili da mercoledì 9 a domenica 13 settembre con orario dalle 16,00 alle 19,00. I curatori hanno studiato un percorso attraverso le opere di deposito che permettano al visitatore di scoprire l’affascinante storia della cultura materiale e della vita conventuale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini. Non mancano nel percorso dipinti dei più famosi artisti legati ai frati cappuccini liguri come Bernardo Strozzi, che vestì l’abito cappuccino e Giuseppe Palmieri, che fu ospitato all’interno della fraternità del Padre Santo. Sarà possibile acquistare le nuove pubblicazioni redatte nei mesi di chiusura: una piccola guida artistica della chiesa e lo studio scientifico sulla ricostruzione del vero volto di Santa Caterina da Genova, realizzato dall’Arc Team di Cles partendo dalla scansione 3D del volto della Santa conservato nel Mausoleo dello Schiaffino in chiesa.

Questa settimana di apertura sarà un banco di prova per registrare i flussi di pubblico in vista della successiva mostra di Natale dedicata ai presepi che aprirà martedì 3 novembre 2020.
EVENTI collegati alla riapertura:
Domenica 13 settembre, ore 15,30, presentazione delle nuove vetrate della Cappella Superiore della Chiesa di Santa Caterina.Interverranno fra Vittorio Casalino, Rettore della Chiesa di Santa Caterina, e lo Studio d’Arte e Architettura Albertella Presso la cappella superiore della chiesa (Auditorium del Museo) verrà presentato il restauro delle vetrate artistiche, avvenuto in questi mesi di chiusura grazie al paziente lavoro dello studio d’Arte e Architettura Albertella. Il lungo restauro è stato avviato a gennaio e si è concluso nel mese di luglio con un piccolo ritardo di consegna dovuto al periodo di lock-down. Il lavoro ha visto ripulite e consolidate le vetrate integre e rifatto completamente i rosoni con le Virtù, l’antico stemma genovese dell’Ospedale Pammatone e il simbolo francescano.- ore 16,30 Visitata guidata alla Chiesa di Santa Caterina e per la prima volta alla Cripta Grimaldi. Visita guidata al Santuario di Santa Caterina da Genova, che comprenderà la visita storico-artistica alla chiesa e alla cripta Grimaldi sotto l’altare maggiore, mai aperta al pubblico prima d’ora. Sarà la prima di una serie di visite che a partire dal mese di settembre, periodicamente, verranno proposte alla città di Genova riscoprire il Santuario della Santa genovese, definito la culla più illustri maestri del cinque e seicento genovese.
La visita guidata è solo su prenotazione. I posti disponibili sono 15. (prenotazioneinfo@bccgenova.org – tel. 010.8592759) (costo della visita € 5.00 con pubblicazione della chiesa in omaggio)- INFO:Museo dei Cappuccini di GenovaViale IV Novembre, 5 16121 Genova. Ingresso da via Bartolomeo Bosco (dietro palazzo di Giustizia)Info e prenotazioni: +39 010 8592759 – info@bccgenova.orgwww.bccgenova.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: