Assalto ai pronto soccorso, ma non solo per Coronavirus

A lungo le persone con altre patologie hanno evitato di recarsi negli ospedali. Ora è ripreso l’afflusso. Chiusi Galliera e Villa Scassi, per diverse ore è rimasto aperto solo il San Martino

Giornate impegnative per i pronto soccorso del capoluogo ligure a causa di un importante afflusso di pazienti che si è registrato tramite il 118. Nella giornata di ieri, 6 aprile e di oggi, 7 aprile, il pronto soccorso dell’ospedale Galliera ha rilevato un funzionamento a singhiozzo e in minor misura anche l’ospedale Villa Scassi; questo ha provocato un inevitabile sovraccarico che ha gravato sul Policlinico San Martino che, per diverse ore, è rimasto l’unico pronto soccorso cittadino pienamente operativo.

Solamente nelle ultime ore l’attività di invio delle ambulanze, attraverso il 118 e verso i pronto soccorso, è ripresa con gradualità: «A fronte di una lieve riduzione dei pazienti affetti da sintomatologia Covid correlata – commenta Angelo Gratarola, coordinatore del Diar Emergenza-urgenza- stiamo assistendo a un incremento di altre patologie più tradizionali che giustificano l’elevato numero di accessi ai dipartimenti di emergenza».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: