Bucci: “Domani il regolamento per la distribuzione dei buoni spesa”

Il Sindaco: <Ok del ministero a passeggiate dei bimbi, ma entro 250 metri”. È molto importante continuare a stare a casa perché sono i contatti il vero problema>

<Il Governo ha destinato a Genova tre milioni e 50 mila euro: verranno erogati solo coupon cartacei o elettronici per fare gli acquisti alimentari e domani pubblicheremo un regolamento per poter partecipare – ha detto il sindaco Marco Bucci -. Il Terzo settore e i sindacati hanno dato la loro disponibilità per aiutarci a canalizzare la domanda e, probabilmente, anche per la distribuzione. Contiamo di avere, per il fine settimana, la selezione delle persone aventi diritto in modo da iniziare la distribuzione già da lunedì: siamo stati molto veloci, ma così bisogna fare in questi momenti. È possibile che riusciamo a distribuire qualcosa in più perché stiamo contrattando con società emettitrici di buoni che potrebbero garantirci uno sconto. Siamo in contatto con Roma, Torino, Firenze, Milano e Bologna per operare al meglio. Stiamo già preparando, insieme ai presidenti delle altre città metropolitane, un piano per la riapertura dopo l’emergenza, in modo da fare una proposta operativa al governo. Con la cifra che ci è stata destinata potremo soddisfare solo il 5% della popolazione, avremmo voluto fare di più. Potranno accedere le persone già seguite dai servizi sociali, persone che hanno perso il lavoro o imprenditori che abbiano visto azzerarsi l’incasso per la chiusura dell’attività>.

Situazione della trasmissione del contagio del coronavirus: <Lo scorso weekend abbiamo raggiunto il record di contenimento degli spostamenti, -70% , mentre quello precedente eravamo a  -56% rispetto a prima della stretta delle misure – ha spiegato il Sindaco -. Non siamo ancora dove dovremmo essere ma dobbiamo dire a tutti di rimanere assolutamente in casa, di limitare i contatti sociali in modo da passare questo periodo e tornare alla vita normale. La curva dei contagiati sta arrivando al plateau e da questo punto vista la nostra crescita assomiglia a quella del Veneto e questo è positivo. Collaboriamo al massimo con la Regione: sono state previste le stanze per far dormire il personale sanitario, e ora nell’ex Seminario ce ne sono 40 alle quali se ne aggiungeranno altre 20, e 14 appartamenti a Quarto, nell’ex ospedale psichiatrico.  Attraverso le società che forniscono i pasti alle mense scolastiche forniamo i pasti veicolati: colazione, pranzo e cena, mentre la Coop Service si occuperà delle pulizie e la Protezione Civile del  trasporto tra queste strutture e gli ospedali>.

Bucci ha anche ricordato che si stanno riscontrando valori molto positivi per quanto riguarda la qualità dell’aria: <Bisognerà ricordarcene quando tutti problemi legati al Covid finiranno e fare in modo da mantenere le abitudini che migliorano l’ambiente, come usare i mezzi pubblici a posto di quelli privati>.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: