Decreto Covid, le denunce diventano sanzioni da 140 euro

Quella la cifra che sarà dovuta da chi era stato denunciato perché trovato a zonzo: tutto depenalizzato dopo le 100.000 segnalazioni che erano arrivate all’autorità giudiziaria
Per le nuove inosservanze si pagheranno 280 euro

Avete presenti le denunce per l’inosservanza del decreto legge 19/2020, quelle che, per evitarle, anche tanti genovesi hanno partorito scuse immaginfiche quanto poco plausibili. Bene, s’è scherzato: nessuna denuncia, nessuna violazione penale. Tutto ridotto a una sanzione amministrativa, comprese le denunce già fatte che l’Autorità Giudiziaria restituirà al mittente (polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia locale) a seguito della depenalizzazione. Ancora ho nelle orecchie la conferenza stampa che annunciava le misure.

Le sanzioni vanno da 400 a 4.000 euro. Applicandosi l’articolo 202 commi 1, 2 e 2.1 del codice della strada, il pagamento in misura ridotta è pari al minimo e quindi a 400 euro. Con la riduzione del 30% per chi paga nei 5 giorni (che diventano 30 fino al 31.05.2020) si potrà pagare la somma di 280 euro per chiudere la partita. Tali importi vengono aumentati di un terzo se le violazioni si commettono a mezzo di un veicolo. Se poi chi ha violato è titolare di un’attività commerciale l’attività viene sospesa fino 30 giorni (che decorrono da quando non si capisce). L’unica violazione penalmente rilevante discende dalla condotta di colui che, infetto e untore, se ne vada fischiettando in giro a diffondere il virus (sempre che sia consapevole di averlo contratto, cosa tutta da provare). In quel caso scatta l’articolo 260 del Testo Unico Leggi Sanitarie con pena (contravvenzionale) fino a 18 mesi. Per chi ha commesso violazioni fino ad oggi ed è stato denunciato, maxi-perdono, perché le sanzioni saranno applicate nella misura minima (400 euro) ridotta alla metà (quindi 200,00 euro) che, usufruendo della ulteriore riduzione del 30%, potrà chiudersi con la somma di 140 euro. Cioè, un potenziale untore se la cava con 140 euro. D’altro canto, più d’uno sosteneva che quelle norme fossero talmente controverse ed aggirabili che mai si sarebbe arrivati ad un processo.
A uomini delle forze dell’ordine e della polizia locale resta il dubbio: è valsa la pena rischiare il contagio e tutte le possibili conseguenze per sanzioni da 14o euro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: