Cinghiali alla riscossa nella città liberata dai bipedi – FOTO E VIDEO

All’Expo, a Vernazzola, a Murcarolo, ovviamente sul Righi e nel Bisagno: gli ungulati, grazie agli effetti di decreti statali e ordinanze comunali e regionali contro la diffusione del contagio da coronavirus, ora possono scorrazzare (e non solo) indisturbati

Le poesie della pagina Facebook “Cinghiali per la libertà” raccontano in modo divertente il fatto che gli ungulati stiano prendendo possesso del territorio sgomberato dai bipedi grazie al “decreto coronavirus”. Avvistamenti (dalle finestre) in tutta la città: ieri nella zona vicino all’Expo, da giorni in tutto il levante.

Non si trova sui cartelli
C’è un cinghiale assai speciale
Tra le vie di Quinto al Mare
Questa è proprio Murcarolo
Non c’è colpa e non c’è dolo.
Il cinghiale, non leggero
Cerca gelato da Gaggero.
Ma purtroppo l’ordinanza
Non gli fa riempir la panza
Perciò caro mio cinghiale
Non rischiare di farti male
Torna su per le montagne
Non vogliamo noi magagne
E un avviso ai genovesi
Non rischiate una paresi:
State attenti se guidate
Il cinghiale è assai ingombrante.
Rispettiamo l’animale
Su, in salvo è da portare.
Siam cinghiali
Siamo urbani
Siam cinghiali, liberali.

Nei giorni scorsi, Massimo Besta ci ha inviato foto e video di un cinghiale in spiaggia a Vernazzola.

Questa foto, invece, ci è arrivata dal Bisagno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: