Annunci
Ultime notizie di cronaca

Controlli dei CC nei carruggi: 3 arrestati. Uno apriva le auto disattivando l’allarme

Si serviva di una sorta di telecomando. Due persone in manette per droga. Sei denunciati di cui due, ubriachi, per atti contrari alla pubblica decenza

Un cittadino algerino di 36 anni, gravato da pregiudizi di polizia, sorpreso all’interno di un veicolo, regolarmente parcheggiato, mentre rovistava all’interno. L’uomo, vistosi scoperto, per procurarsi un’eventuale fuga, ha ingaggiato coi militari una breve colluttazione al termine della quale è stato bloccato. Perquisito è stato trovato in possesso di un “telecomando” utilizzato per disturbo la frequenza del segnale di attivazione del sistema di allarme del veicolo. Arrestato per “furto aggravato”.
Un cittadino del Gambia di 20 anni, gravato da pregiudizi di polizia, è stato sorpreso mentre in cambio di 50 euro, cedeva della “cocaina” ad un marittimo di 30 anni. Un 33 enne del Mali, anche questo gravato da pregiudizi di polizia, è stato invece mentre cedeva 2 grammi circa di “eroina” in cambio di 30 euro ad un genovese. Entrambi sono stati arrestati per “spaccio di sostanze stupefacenti”.
Un 30enne marocchino, anche lui pregiudicato, è stato sorpreso mentre sottraeva un zaino ad un suo connazionale. È stato bloccato dopo una breve colluttazione durante la quale ha colpito colpiva con calci e pugni i carabinieri. È stato arrestato per “resistenza a P.U. e furto con strappo”.

Cinque le persone sorprese mentre detenevano varie droghe, “cocaina e hashish). Droghe e denaro sequestrati. Gli acquirenti e i detentori delle droghe, saranno segnalati alla Prefettura quali assuntori.

Denunciate 6 persone: tre, sottoposte agli obblighi domiciliari, responsabili dei reati di “furto aggravato e contro il patrimonio, durante il controllo non sono state trovate presso le rispettive abitazioni (deferiti per “evasione): tre cittadini stranieri, un romeno e due polacchi, sono stati trovati in evidente stato di alterazione alcolica. Gli è stato notificato anche l’ordine di allontanamento dal centro storico, per “atti contrari alla pubblica decenza”

Nel corso del servizio sono state identificate complessivamente 200 persone di varie nazionalità.

Il servizio di controllo è avvenuto ieri tra le 14 e le 22 ed è stato disposto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Gianluca Feroce ed eseguito dalla compagnia di Genova Centro.

Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: