Annunci
Ultime notizie di cronaca

Arpal, allerta rossa: i 4 fattori che concorrono al rischio

Ecco quali sono: piogge diffuse e persistenti, i temporali rigeneranti, il suolo saturo, il livello dei torrenti già alto. Questi quattro requisiti per l’allerta rossa saranno tutti presenti

La fase di maltempo che sta interessando la Liguria prosegue, con un ulteriore peggioramento che dovrebbe durare anche per tutta la giornata di domani, lunedì 21. 

Nelle prossime ore, spiegano all’Arpal, sono quattro gli aspetti principali che tenderanno a combinarsi con effetti localmente più intensi e a cui è bene prestare la massima attenzione:

1 – le piogge diffuse, che saranno persistenti e insisteranno con intensità fino a forte su tutte le zone, con cumulate elevate;

2 – i temporali forti, organizzati e stazionari, che andranno intensificandosi dalla serata odierna e per la giornata di domani;

3 – le condizioni del suolo, già completamente saturo e incapace di assorbire nuove precipitazioni in particolare nel settore centrale della regione; 

4 – il livello attuale dei torrenti, che nella zona fra Savona e la Valpolcevera è già superiore all’ordinario anche in assenza di precipitazioni.

Laddove il terreno è saturo basteranno precipitazioni moderate per dare luogo a repentini innalzamenti anche oltre gli argini, in particolare dei bacini piccoli e medi.

Si ricorda di attuare le misure di autoprotezione prima, durante e dopo l’evento come indicato dalla Protezione Civile Nazionale, consultabili dal sito www.allertaliguria.gov.it.

Intanto, nelle ultime ore si sono registrate precipitazioni di intensità fino a molto forte localmente nel Ponente della regione e relativo entroterra. Nelle ultime 24 ore si segnalano i 279.2 a Monte Settepani (58 millimetri in un’ora), 267.6 millimetri al Colle del Melogno, 214 ad Osiglia, 187.6 a Carpe Case Garoni (57.8 in un’ora, 41.8 in 30 minuti, 30 millimetri in 15 minuti, 12.4 in 5 minuti), 152.4 a Ferrania, tutte località del savonese. Nell’imperiese 146.8 a Triora.  Attualmente le precipitazioni continuano a interessare il Ponente savonese e relativo entroterra con intensità al più moderate, e debolmente sull’entroterra del ponente genovese. Si stanno osservando innalzamenti dei livelli idrometrici delle Bormide, che restano, comunque ampiamente al di sotto delle soglie di guardia.

Nell’immagine: la cumulata degli ultimi 7 giorni

Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: