Annunci
Ultime notizie di cronaca

Sicurezza in porto, in caso di allerta rossa sarà sciopero

In attesa dell’approvazione da parte del Comitato igiene e sicurezza del porto di Genova delle linee di indirizzo per le condizioni meteo avverse in ambito portuale, la Filt Cgil, come aveva annunciato, farà scattare l’astensione dal lavoro

Se scatterà l’allerta idrogeologico/idraulico per piogge diffuse lo sciopero coinvolgerà sia Genova sia Savona in quanto rappresentano bacino unico. entrano, dunque, in atto le decisioni prese nel corso della riunione dei RLS della Filt-Cgil del Porto di Genova il 14 ottobre scorso.

Nel corso della riunione – spiegano alla Filt – Si è svolta una discussione approfondita sulla questione delle allerta meteo. Su questo tema si ritiene positiva, come primo passo, l’approvazione da parte del Comitato igiene e sicurezza del porto di Genova delle linee di indirizzo per le condizioni meteo avverse in ambito portuale anche se sarà fondamentale, avviare in tempi brevi,  un percorso per la definizione della problematiche del percorso casa-lavoro dei lavoratori e la costituzione di una “cellula istituzionale”. Si ribadisce che, come già espresso e concordato con Fit-Cisl e Uiltrasporti, sino a quando non verranno affrontate le tematiche di cui sopra, in caso  di “allerta rossa” verrà dichiarato lo sciopero. Sarà però importante  supportare questa vertenza con specifiche azioni che verranno discusse nel prossimo attivo dei delegati della Filt-Cgil>.

Sempre secondo il sindacato, oltre alle questioni già poste,  ed ancora in discussione, all’interno del comitato igiene e sicurezza, sono state sollevate alcune problematiche di interesse generale. In particolare: 

  • Si propone di riprendere ad affrontare la questione delle presenza di polveri all’interno del porto,  richiedendo l’installazione e la messa in funzione di centraline di rilevamento.
  • Viene posto all’attenzione il progetto di elettrificazione della linea ferroviaria  che potrebbe comportare la separazione della viabilità in zona Varco Albertazzi con il porto commerciale di Sampierdarena. Si ritiene opportuno chiedere chiarimenti circa il progetto all’AdSP per evitare ricadute negative sulla sicurezza e sul lavoro.

Inoltre alla fine della riunione è stato ribadito l’impegno della Filt-Cgil nel supportare l’importante lavoro dei RLS anche attraverso, se richiesto, incontri specifici con le aziende sul tema della salute e sicurezza con la presenza delle segreterie  stesse.

Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: