Annunci
Ultime notizie di cronaca

Giornate Fai d’autunno, protagonisti il Parco di Villetta Di Negro e il Museo d’arte orientale Chiossone

Grazie al Fai Giovani Genova uno speciale percorso nelle giornate dei Rolli

Sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 tornano le Giornate FAI d’Autunno, promosse dai Gruppi FAI Giovani e giunte quest’anno alla loro ottava edizione, con itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il Paese.

Per l’occasione, il FAI Giovani Genova e la Delegazione FAI di Genova, in collaborazione con il Comune di Genova, propongono al pubblico uno speciale percorso alla riscoperta della “collina in città”. Insieme ai volontari del Fondo Ambiente Italiano a Genova saranno quindi visitabili il Parco di Villetta Di Negrotra i parchi storici più antichi della città, e il Museo d’Arte Orientale “Edoardo Chiossone”con una tra le collezioni d’arte asiatica più prestigiose al mondo.

Villetta Di Negro si sviluppa lungo una serie di viali che si inerpicano sui lati di una collinetta. Il parco fu realizzato dal marchese Gian Carlo Di Negro, che aveva acquistato nel 1802 il rilievo e si era impegnato a fondare e sovvenzionare una scuola di botanica, confluita poi nella cattedra di botanica presso l’Università di Genova. Qui Di Negro realizzò anche la sua villa e il parco che aveva adornato di giochi d’acqua, busti e statue. Dal 1873 al 1912 l’edificio della villa fu sede del Museo di Storia Naturale (1873-1912), con annesso zoo, quindi il Museo Geologico, dal 1929 del Museo Archeologico, e nel 1935 ai materiali già esposti furono aggiunte per un quinquennio le collezioni di etnografia e del costume. L’antica villa, distrutta dai bombardamenti nel 1942, fu sostituita dal nuovo edificio progettato da Mario Labò per ospitare le collezioni di arte e archeologia cinese e giapponese di Edoardo Chiossone.

Il Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone ospita opere giapponesi di varie epoche: pittura (dal XI al XIX sec.), armi e armature, smalti, ceramiche, lacche, porcellane, stampe policrome, strumenti musicali, maschere teatrali, costumi e tessuti, bronzistica e una ricca collezione di grandi sculture del Giappone, della Cina e del Siam.

Il Parco di Villetta Di Negro e il Museo d’Arte Orientale “Edoardo Chiossone” saranno aperti al pubblico attraverso visite guidate e con un contributo libero a partire da 5 euro dalle ore 12.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30).

Le Giornate FAI d’Autunno saranno quindi un weekend unico, irrepetibile, che toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI – Fondo Ambiente Italiano “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva a ottobre. Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda, invitando alla scoperta di 700 luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi. Saranno tantissimi i giovani del FAI ad accompagnare gli italiani lungo i percorsi tematici espressamente ideati per l’occasione, con l’obiettivo di trasferire il loro entusiasmo ai visitatori, nella scoperta di luoghi inediti e straordinari che caratterizzano il nostro panorama.

Ogni visita prevede un contributo facoltativo a partire da 5 euro a sostegno dell’attività di tutela e valorizzazione della Fondazione. Durante le Giornate FAI d’Autunno in via eccezionale anche i Beni FAI saranno accessibili a contributo facoltativo. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta – a questi ultimi sarà dedicata la quota agevolata di 29 euro anziché 39. La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.it dal 1° al 20 ottobre


Per informazioni: www.giornatefai.it – www.fondoambiente.it.

IMPORTANTE: Verificare sul sito quali sono i luoghi aperti dal FAI, gli aggiornamenti su modifiche di orari, eventuali variazioni di programma in caso di condizioni meteo avverse e la possibile chiusura anticipata delle code in caso di grande affluenza di pubblico.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: