Anche una studentessa genovese a Rouen dove infuria incendio “a rischio Seveso”

Momenti di apprensione per la famiglia della ragazza, che come tutti gli studenti al momento non può uscire dal college. Secondo il prefetto Durand <L’incendio provoca depositi di fuliggine sotto forma di fallout. L’ingestione di fuliggine può essere dannosa per la salute>. Non ci sarebbe però <Tossicità acuta>

C’è anche una studentessa genovese a Rouen, capoluogo della Normandia, dove nella notte è scoppiato un vasto incendio nell’impianto chimico della società Lubrizol, produttore dal 1954 di additivi per lubrificanti. L’incendio è classificato Seveso, ad alto rischio. Chiuse scuole, asili, college e università in tutta la città di Rouen e in 13 Comuni confinanti. La studentessa genovese è chiusa nel college come tutti gli altri studenti. Questo è il video che ha ripreso, in cui si vede la nube di fumo.

Per le autorità <Secondo le prime analisi non ci sono indizi di tossicità acuta>.

Uno <spettacolare pennacchio di fumo domina l’intero agglomerato> ha dichiarato il prefetto Pierre-André Durand in una conferenza stampa. Questo fumo <nero>, legato alla presenza di <idrocarburi>, ha <ovviamente provocante apprensione>, ma le <prime analisi non hanno rivelato alcuna tossicità acuta sulle principali molecole che seguiamo, il che è piuttosto rassicurante>, ha aggiunto il prefetto, che ha tuttavia menzionato un <rischio di inquinamento della Senna>.

Le scuole di ogni ordine e grado e gli asili nido oggi rimarranno chiusi. Le case di riposo sono soggette a generiche “misure di prevenzione”. La prefettura ha chiesto di <limitare gli spostamenti non necessari> aggiungendo che i trasporti pubblici funzionano. <L’incendio provoca depositi di fuliggine sotto forma di fallout, l’ingestione di fuliggine può essere dannosa per la salute>, afferma Durand.

Secondo il comandante locale dei vigili del fuoco Jean-Yves Lagalle <una serie di esplosioni ha reso difficile l’avanzare dei vigili del fuoco perché i liquidi in fiamme <avanzano come un fiume di lava> . I pompieri devono guadare tre o quattro centimetri di petrolio per arrivare a lavorare sulle fiamme. <Questo tipo di incendio non si spegne solo con l’acqua – ha detto il comandante dei vigili del fuoco-, è necessario usare gli schiumogeni. Si tratta di un incendio estremamente pericoloso per la sicurezza del personale dei pompieri, un incendio fuori dal comune>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: