Ancora in pericolo di vita la donna che si è data fuoco a Marassi

La donna di 69 anni che ieri sera ha tentato di uccidersi nel bagno della sua casa è in prognosi riservata, in terapia intensiva al centro grandi ustionati dell’ospedale Villa Scassi

Sono sempre molto gravi le condizioni della donna che ieri sera ha tentato di darsi fuoco nella sia casa di via Casata Centuriona, a Marassi. È in pericolo di vita e resta in prognosi riservata

Ieri, approfittando di una momentanea assenza del figlio, ha svuotato un contenitore di alcol sull’accappatoio che aveva addosso e si è data fuoco. Quando l’uomo è tornato a casa, ha aperto con le sue chiavi, ma non è riuscito a entrare perché la donna aveva messo il ferro morto dall’interno. Ha sentito che la madre di stava lamentando e ha chiamato i soccorsi. Oltre alla polizia, inviati dal 118, sono arrivate un’ambulanza e un’auto medica. Le condizioni della donna, col corpo coperto, sono apparse subito gravissime, tanto che è stata immediatamente portata proprio al centro specializzato dell’ospedale Villa Scassi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: