Minori dal Lazio alla Liguria per svaligiare case, secondo arresto a levante

Squadre di saccheggio composte da uno scassinatore esperto e da un “apprendista” minorenne. Ieri un arresto e una denuncia della polizia, due giorni fa un analogo caso in cui sono intervenuti i carabinieri

Nella mattinata di ieri gli agenti del Commissariato Chiavari, durante un servizio mirato contro i reati predatori, ha colto in flagranza una giovane di 19 anni ed un ragazzo di 17 residenti nel Lazio, mentre tentavano di entrare all’interno di un appartamento di un condominio sito a Chiavari, in via Trieste.
I due sono stati sorpresi mentre cercavano di aprire una porta con delle lastre di plastica ricavate da una flacone di shampoo.
Durante la perquisizione personale i giovani sono stati trovati in possesso di numerosi attrezzi atti allo scasso nonché alcuni calzini spaiati che sono soliti essere utilizzati per occultare la refurtiva di valore (denaro e gioielli).

Entrambi sono stati denunciati per furto in abitazione in concorso. Il minore è stato accompagnato presso un centro di accoglienza, in quanto nessun parente si è reso disponibile all’affidamento, mentre la ragazza è stata associata al carcere di Pontremoli in quanto colpita da due pregressi ordini di carcerazione.

Fondamentale la collaborazione dei cittadini che senza esporsi, hanno chiamato le forze dell’ordine per segnalare le persone sospette. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: