Annunci
Ultime notizie di cronaca

I Liberi Cittadini di Certosa incontrano Bucci: metro fino all’una e navetta per il Villa Scassi

<Chiesto il potenziamento dei treni, linee dirette e corse serali. Ci è stato risposto che ci hanno provato, ma RFI non ci sente. Il Sindaco non era a conoscenza che dopo le 21 non ci sono treni>

Il Comitato Liberi Cittadini di Certosa ha incontrato ieri il sindaco Marco Bucci. A rappresentare il comitato Enrico D’Agostino, Rossana Aluigi, Giovanna Ponsano e Barbara Pettinari

Limitatamente al tema dell’incontro abbiamo ottenuto due riscontri positivi alle nostre richieste presentate 
1) estensione della chiusura della Metropolitana all’una di notte per il tratto Brin-Di Negro. Oltre continuano a dire che non è possibile per problemi di manutenzione perché gli serve l’intera tratta 
2) Messa in servizio di una navetta che colleghi l’uscita della Metropolitana a Di Negro con l’entrata all’ospedale di Villa Scassi.
o tempi di attuazione delle due misure dovrebbero essere abbastanza brevi e relativi ai tempi tecnici.
Per il collegamento con Sampierdarena intendono riaprire via Porro in doppio senso di marcia aperto a tutti, sembra non oltre il 15 di agosto.
Noi abbiamo espresso, come concordato in una riunione del nostro Direttivo, la necessità che vi sia un collegamento BUS (trasporto pubblico), con mezzo nuovo poco inquinante, che non vada a sommarsi con l’inquinamento preesistente – transiti in velocità senza fare code – il transito ai mezzi di soccorso e a quelli delle FF.OO. – ma che non abbiamo preclusioni al Traffico Privato ritenendo che Assessore e AMT abbiano gli strumenti per effettuare simulazioni e monitoraggi.
L’ipotesi è quindi di procedere con un apertura totale di sperimentazione, sul modello attuato per Cornigliano ed introdurre correttivi se necessario. Abbiamo anche chiesto che il traffico pesante non transiti per via Porro.
A margine abbiamo anche chiesto il potenziamento dei treni, linee dirette e corse serali. Ci è stato risposto che ci hanno provato, ma RFI non ci sente. Abbiamo fatto presente che qua vive un quinto della popolazione genovese ed è in sofferenza da 11 mesi. Balleari si è preso l’impegno di riscrivere a RFI anche se non si dice molto fiducioso, ma che ci farà sapere. Il Sindaco purtroppo non era a conoscenza che dopo le 21 non ci sono treni.
Percorsi Partecipativi dopo avergli spiegato senza mezzi termini che come Comitato non crediamo all’utilità degli Osservatori e che gli stessi, allo stato delle cose, son un fallimento. Il Sindaco in una prima istanza lui da una via preferenziale agli stessi ma pronto a rivederne il funzionamento in base alle nostre osservazioni e nello stesso tempo si è reso disponibile a continuare questi incontri ristretti dove si possono trovare soluzioni alle idee proposte, mentre il passaggio successivo potrebbero essere le assemblee anche se ritiene che siano solo degli sfogatoi “che ci stanno” dove non si risolve nulla, ma che le stesse potrebbero essere concordate per dare informazioni con la presenza di assessori e tecnici, ma ribadisce che gli Osservatori, una volta rivisti, vanno usati o in alternativa di chiedere incontri specifici con la Struttura Commissariale.
In finale di discussione abbiamo accennato anche al discorso dello smantellamento, conferimento e trasporto delle macerie. Non si hanno ancora notizie certe e se ne parlerà prossimamente in una commissione comunale indetta per venerdì 19.
Si è anche accennato alla prossima commemorazione del 14 Agosto che sarà una cerimonia molto sobria.

Annunci

One thought on “I Liberi Cittadini di Certosa incontrano Bucci: metro fino all’una e navetta per il Villa Scassi”

  1. Continuo a ripetere che l’apertura al traffico in doppio senso di Via Porro mi sembra una cosa impossibile la via è stretta (oltre al fatto che comporterebbe a mio parere l’eliminazione di un elevato numero di parcheggi essenziali in questo momento per chi vive in loco) l’uscita da via Porro in Via Fillak difficile con un traffico costante e gli autobus? la linea Fp che tragitto percorrerebbe? Lo stesso delle auto o l’attuale? Per cortesia già noi che abitiamo in Via Fillak lato Sampierdarena stiamo vivendo una serie di disagi immani cerchiamo di non aggiungerne altri e ve lo dice una persona che avrebbe tutto l’interesse alla riapertura di Via Fillak visto che lavoro a Rivarolo 6 fermate di autobus da casa mia e per arrivare li faccio un percorso per cui ci vuole con tre mezzi un’ora invece dei normali 20 minuti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: