Annunci
Ultime notizie di cronaca

Pra’ Viva da gestore di spazi a gestore non in esclusiva degli eventi

Per il Comune è <iI via a nuovi rapporti tra ente e associazioni del territorio>, per il Pd è <la fine di una ventennale esperienza virtuosa> e <uno scippo ai cittadini>

<Definizione dei rapporti fra Comune di Genova e Associazione Pra’ Viva in ordine all’organizzazione, seppur in via non esclusiva, degli eventi che si terranno sulla Fascia di Rispetto di Pra’> È questo, secondo Tursi, lo “scopo principale” della convenzione firmata ieri a Pra” dal sindaco di Genova Marco Bucci e dal presidente dell’associazione Pra’ Viva, Giuseppe Tortomasi.

Per il Comune <Si tratta dell’assunzione, a pieno titolo, da parte del Comune di Genova della gestione delle concessioni alle singole realtà sportive che compongono l’associazione Pra’ Viva, la quale sarà di fatto trasformata da gestore degli spazi immobiliari a soggetto gestore, seppur non in via esclusiva, delle manifestazioni e delle iniziative condivise con il Comune di Genova. Viene quindi mantenuto il ruolo di Pra’ Viva, e delle associazioni che la compongono, in quanto espressione delle realtà del territorio e di soggetti che nel corso degli anni hanno contribuito al rilancio della zona di Pra’, anche attraverso importanti investimenti>.

Nella convenzione, che sostituisce la precedente firmata il 14 febbraio 2012, Pra’ Viva, e le associazioni che la compongono si impegnano, per la durata della concessione, a rimborsare esclusivamente il canone demaniale concessorio corrisposto dal Comune a A.d.S.P., limitatamente per quanto loro affidato in gestione. Al contempo, il Comune di Genova si impegna a sostenere Pa’à Viva, in questo suo nuovo ruolo, con un contributo annuale nella misura di 50.000 euro, previa condivisione del calendario delle manifestazioni e rendicontazione delle spese sostenute. Nell’area e negli edifici gestiti da Pra’ Viva dovranno essere garantite tutte le attività necessarie all’esercizio dei servizi pubblici locali.

L’atto sottoscritto, che avrà durata fino al 2049, non produrrà effetti se Pra’ Viva e le associazioni che la compongono non otterranno i titoli autorizzativi da parte dell’A.d.S.P., come stabilito dall’art. 45 bis C.d.N.

<Si tratta di un risultato molto importante che apre ad un nuovo modello di gestione dei rapporti tra il Comune e le singole associazioni – ha detto il sindaco Marco Bucci –. Da questo accordo trarrà sicuramente vantaggio il quartiere di Pra” e la città tutta: puntiamo molto sulla Fascia di rispetto per la valorizzazione del ponente genovese; si tratta di uno spazio unico che deve essere maggiormente sfruttato. Da questa convenzione tutti trarranno vantaggio: l’amministrazione comunale avrà rapporti diretti con le associazioni, Pra’ Viva ottiene una concessione trentennale sulle aree e si assumerà maggiori responsabilità anche nei confronti del territorio per organizzare eventi di carattere sportivo e culturale, mentre sarà il Comune di Genova ad occuparsi della manutenzione straordinaria. Tutto ciò significa meno burocrazia e maggiore possibilità di agire nell’interesse dei genovesi>.

<Quello che il Sindaco Bucci ha definito il “nuovo modello della Fascia di Rispetto di Pra’“ è, in realtà, la fine di una ventennale esperienza virtuosa di partecipazione e un vero e proprio scippo a tutti i cittadini della delegazione e dell’intero Ponente – dicono i gruppi Pd Regione Liguria, Comune, Municipio VII Ponente e il presidente del parlamentino Claudio Chiarotti, oltre al Pd di Genova -.La Fascia di Rispetto nasce per essere un risarcimento al quartiere per la realizzazione del bacino portuale. In cambio dell’impegno del Comune e delle associazioni riunite in consorzio nella gestione e nella valorizzazione del territorio, l’Autorità Portuale aveva infatti assegnato, unico caso in Italia, una concessione che teneva insieme spazi a terra e specchi acquei. La particolarità risiedeva nel legare la ‘nautica sociale’, che consentiva canoni calmierati di affitto dei posti barca, alla manutenzione delle opere e degli spazi pubblici della Fascia di Rispetto. Chi godeva privatamente di un bene pubblico, il posto barca, contribuiva col canone direttamente alla manutenzione degli spazi aperti a tutti i cittadini>.

<Grazie a un comma del Decreto Genova voluto dal Governo Lega e Movimento 5 Stelle che dava la possibilità di revocare la concessione della Fascia a Pra’ Viva affidandola al solo Comune di Genova – dicono – il Sindaco spazza via una virtuosa esperienza di gestione sociale e una grande conquista dei praini e di tutti i cittadini del ponente, aprendo una fase di incertezza le cui conseguenze saranno inevitabilmente l’aumento dei canoni per la nautica e la mancanza di risorse per la manutenzione degli impianti e degli spazi pubblici a terra. Nonostante ci fosse una parte delle società nautiche che mal digeriva di contribuire alla gestione del comparto, non ci devono essere dubbi che quanto accade oggi è un’evidente conseguenza della volontà del Sindaco di liberarsi di un soggetto intermedio come Pra’ Viva, che a fronte del venir meno della concessione, viene ridimensionata a mero soggetto organizzatore di eventi. La fine di Pra’ Viva come l’abbiamo conosciuta fino a oggi avrà come unico risultato l’indebolimento del tessuto associativo, che rappresenta una straordinaria ricchezza per il territorio e che rischia ora di essere completamente disarticolato. Con un colpo di mano arrogante e compiuto nello spregio di qualunque regola e del rapporto con il Municipio Ponente, il Sindaco antepone la ricerca del facile consenso al bene comune e al dialogo, a cui pure tutti erano e rimangono tutt’oggi disponibili. Se non verrà aperto immediatamente un percorso trasparente e formale con tutte le Associazioni, il Municipio e il Consiglio Comunale sul futuro della Fascia di Rispetto di Pra’, il Pd lavorerà per verificare la legittimità degli atti assunti e difenderà con tutti i mezzi disponibili quello che è e deve restare un patrimonio della città>.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: