Annunci
Ultime notizie di cronaca

AMT, linee 35, 35/, 44: ecco i nuovi bus

20 nuovi mezzi Mercedes finanziati dalla Regione

Entra nel vivo il rinnovamento del parco mezzi di AMT con l’arrivo dei 20 nuovi bus Citaro Mercedes acquistati grazie alfinanziamento di € 4.738.000 erogato da Regione Liguria. I nuovi autobus Mercedes sono Euro 6, quindi a basso impatto ambientale, sono lunghi 10,5 metri, hanno 90 posti totali di cui 20 a sedere. Sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, porta centrale e porta posteriore scorrevoli, impianto di climatizzazione, telecamere per la videosorveglianza a bordo e conta passeggeri.  L’arrivo dei 20 nuovi bus Mercedes rappresenta un importante passo avanti nel continuo processo di miglioramento del servizio di AMT. I nuovi mezzi, completate le pratiche di immatricolazione e collaudo, entreranno in servizio a partire dalle prossime settimane sulle linee 35, 35/ e 44 e saranno ospitati nella Rimessa Mangini. “I nuovi Mercedes Citaro da 10,5 metri che vengono presentati oggi sono finanziati interamente con risorse regionali, fanno parte di un pacchetto di 20 autobus che verrà consegnato nelle prossime settimane e si inquadrano nel processo di svecchiamento e potenziamento del parco
mezzi di AMT. Regione Liguria si è attivata moltissimo per rendere più moderni, più sicuri e più
ecologici i bus dell’azienda genovese: sono infatti già 62 i nuovi autobus in servizio per le vie di
Genova acquistati da AMT grazie ai finanziamenti regionali”, ha dichiarato l’assessore
regionale ai Trasporti Gianni Berrino.

“Questi nuovi autobus, arrivati grazie alla fattiva collaborazione dell’assessore Gianni Berrino e ai finanziamenti regionali stanziati per lo svecchiamento del parco bus circolante a Genova, permetteranno di fornire un servizio sempre migliore ai cittadini e di incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico da parte dei genovesi – dichiara Stefano Balleari, vicesindaco e assessore alla Mobilità – Un servizio moderno, offerto con mezzi nuovi è non solo più attrattivo in termini di gradimento da parte di chi lo usa, ma anche più economico per la riduzione dei costi di manutenzione che i bus nuovi richiedono rispetto a quelli datati. Inoltre, è un passo avanti rispetto alla volontà di avvicinare nel breve termine l’età media della nostra flotta a quella europea”.

“Oggi è un momento importante nel processo di rilancio e trasformazione di AMT: abbiamo finora molto lavorato su innovazione, servizio e comunicazione, ora finalmente iniziamo ad agire sui mezzi, sulla sostanza della nostra prestazione – sottolinea Marco Beltrami, amministratore unico di AMT – Da questa settimana i cittadini potranno beneficiare di questi nuovi mezzi, di fascia alta di mercato e a basso impatto ambientale. Altri importanti inserimenti ci saranno nelle prossime settimane. Una svolta nel servizio che evidenzia ancor più le tante iniziative fatte e ci stimola a proseguire nel percorso avviato”.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: