Palazzo Nicolosio Lomellino, protagonisti la statua e il ninfeo di Domenico Parodi

Dal 27 maggio al 1 giugno 2019, il Primo Piano Nobile di Palazzo Nicolosio Lomellino ospiterà “La Statua e il Ninfeo”: un’esposizione di immagini critiche e visionarie dedicate al Ninfeo di Domenico Parodi.La mostra è il momento conclusivo della “call for images” organizzata dal collettivo di architettura e paesaggio Caarpa nell’ambito della 3° edizione di OPEN – STUDI APERTI IN TUTTA ITALIA, il 24 maggio 2019.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Da lunedì 27 maggio a sabato 1 giugno 2019 dalle 15 alle 19, il Primo Piano Nobile di Palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di Via Garibaldi 7, tra i più affascinanti Palazzi dei Rolli di Genova, ospiterà l’esposizione “La Statua e il Ninfeo”: immagini critiche e visionarie che interpretano il Ninfeo di Domenico Parodi, risalente al primo quarto del XVIII secolo.


L’esposizione sarà il momento conclusivo della “call for images” organizzata dal collettivo di architettura e paesaggio caarpa – casana architettura e paesaggio, che in occasione della 3a edizione di OPEN – STUDI APERTI IN TUTTA ITALIA, il 24 maggio 2019 dalle 18 alle 22, apre le porte del nuovo studio di via Garibaldi 7c, all’interno di Palazzo Lomellino, proponendo ai visitatori un punto di vista creativo e innovativo sul caratteristico Ninfeo.
Parte integrante di un più ampio progetto dedicato al Ninfeo di Palazzo Lomellino, il catalogo di immagini è mirato a riflettere sulla perduta continuità del Ninfeo all’interno del Palazzo a causa del deterioramento e successiva scomparsa della statua di Fetonte, che un tempo dominava l’intero gruppo scultoreo.
Il Ninfeo di Palazzo Lomellino, nella sua configurazione di inizio Settecento, raffigurava infatti il mito di Fetonte, che precipitava dall’alto verso il basso accompagnato dalla caduta dell’acqua che sgorgava da un vaso retto da un putto posto in cima alla composizione. Oggi, la Statua non è più presente, via via deteriorata e poi scomparsa a causa di un  persistente fiotto d’acqua che la bagnava.
Scopo delle immagini sarà quindi interpretare il percorso che ha condotto allo stato attuale del Ninfeo e ricostituirne l’unità, generando un inedito fondale per il cortile e per tutto il complesso del Palazzo e del Giardino Segreto.
Fondato nel 2018 da Marta Carraro, Francesco Forni, Beatrice Moretti, Alessandro Parodi e Fabrizio Polimone, Caarpa – casana architettura paesaggio è il collettivo di architetti e paesaggisti che sviluppa progetti combinando architettura e paesaggio e che dal 2019 ha sede presso Palazzo Nicolosio Lomellino, in via Garibaldi 7c.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: