Sopraelevata in attesa dei portali, i camion continuano a passare

I dissuasori verranno collocati entro il 29 maggio agli accessi dell’elicoidale, di via Cantore e delle Casacce. Non sono previsti, per ora, dopo il casello di Genova Ovest e alla Foce, cioè ai due ingressi dove più spesso entrano i mezzi pesanti nelle due direzioni

Nell’attesa che siano finalmente montati i portali dissuasori che i genovesi aspettano dal settembre scorso, non smette il viavai dei camion in sopraelevata.

Da lunedì scorso sono in via di montaggio i supporti Secondo quanto riferito da Aster, che coordina i lavori sono al momento in corso i montaggi dei manufatti da utilizzare per la collocazione dei dissuasori che, nonostante se ne parli da settembre, non sono ancora ponti, ma sono in lavorazione presso la carpenteria che ha vinto l’appalto. È stata proprio la scelta di non far realizzare direttamene da Aster i portali a rallentare tutto. L’appalto, infatti, ha tempi lunghi per l’assegnazione ed è andata ancora di lusso che non siano stati presentati ricorsi che avrebbero bloccato ancora per mesi l’installazione. Una scelta che non ha tenuto conto dell’urgenza, che ha allungato i tempi burocratici per il montaggio (che dovrebbe terminare entro il 24 maggio) e che ha rischiato di far procrastinare ulteriormente tempi già lunghissimi. I portali saranno montati sul ponte elicoidale di San Benigno, in via delle Casacce e in via Cantore. Non è chiaro perché non si sia deciso di installare i portali alla Foce e soprattutto dall’ingresso dall’autostrada di Genova Ovest, quello da cui entra la maggior parte dei camion.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: