Annunci
Ultime notizie di cronaca

Turisti in treno nelle feste, tra le mete preferite Genova e le Cinque Terre

C’è anche Genova tra le città che sono state scelte più frequentemente da chi, nelle feste, ha deciso di viaggiare in treno. In Liguria, altra meta gettonatissima sono state le Cinque Terre. Lo rende noto il gruppo Fs.
Oltre 5 milioni di persone hanno utilizzato i treni regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) durante le festività natalizie, per visitare città d’arte e località turistiche. Un incremento del 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania i giorni che hanno registrato i maggiori flussi.
Nel 2018 l’84,5% delle persone intervistate durante l’indagine di customer satisfaction si è detta soddisfatta dei servizi. In cima alla classifica delle mete preferite, oltre a Genova e alle Cinque terre, ci sono diverse grandi città: Torino, Milano, Venezia, Bologna, Firenze, Roma e Napoli. Apprezzati anche i collegamenti a breve raggio, all’interno della stessa regione, in particolare verso località di medie dimensioni quali Treviso, Modena, Ferrara, Pisa, Prato, Cefalù e Pietrarsa-San Giorgio a Cremano, dove è possibile visitare il Museo Nazionale Ferroviario con le tante iniziative della Fondazione FS Italiane (oltre 170mila presenze nel 2018).
I viaggiatori che hanno utilizzato i treni regionali di Trenitalia durante le recenti festività natalizie hanno apprezzato il servizio di customer care dedicato in esclusiva ai pendolari, primo caso in Europa, a bordo treno e nelle stazioni. Un servizio che trasferisce ai treni regionali alcuni dei plus che fino a ieri erano prerogativa esclusiva delle Frecce. Obiettivo principale è migliorare la qualità del viaggio e la vita di milioni di persone che usano i servizi di Trenitalia e chiedono, insieme a puntualità, pulizia e comfort, anche più attenzioni, informazioni e sicurezza.
Accanto al servizio di customer care, FS Italiane ha avviato un piano di rilancio della flotta dei treni per il trasporto regionale e metropolitano che non ha precedenti nella storia delle Ferrovie italiane: 600 nuovi treni per un investimento economico di circa 6 miliardi di euro. Piano che, entro cinque anni, permetterà di rinnovare l’80% della flotta regionale di Trenitalia.
“Incremento del 19% di passeggeri non abbonati nelle festività natalizie, customer care con risultati positivi superiore dell’1,5% rispetto alla media nazionale nel 2018: sono molto soddisfatto per i dati sul trasporto regionale ferroviario in Italia e in Liguria diffusi oggi da Trenitalia”. Commenta così l’assessore regionale ai trasporti Gianni Berrino i dati sull’incremento dei viaggiatori del trasporto regionale nelle festività natalizie: 5 milioni di passeggeri in tutta Italia (10% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso) di cui 400mila in Liguria (19% in più), abbonati esclusi. “Nel dato ligure – prosegue Berrino – ha inciso sicuramente il cambiamento di abitudini dovuto al crollo del ponte Morandi: ma significa che abbiamo indovinato le strategie di trasporto per fare fronte all’emergenza, l’offerta di viaggi supplementari rispetto alla normalità. Ma anche la qualità del viaggio è migliorata grazie all’introduzione di cinque nuovi treni sulla rete nel 2018. Il dato è che i liguri scelgono il treno oggi più di ieri. L’incremento è in atto da qualche anno, grazie anche alla buona performance di molte destinazioni turistiche, come Monterosso al Mare”. “Non abbassiamo la guardia – conclude – continueremo a lavorare per migliorare tanti aspetti, a cominciare dalla puntualità e dallo stato dei convogli, ma siamo sulla strada giusta”

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: