Annunci
Ultime notizie di cronaca

Dopo le verifiche tecniche, stamattina è stata riaperta via Perlasca

Stamattina il presidente della Regione Giovanni Toti e il sindaco Marco Bucci hanno inaugurato stamattina via Perlasca. La decisione è stata presa dopo un sopralluogo dei tecnici del Comune e dopo i lavori di messa in sicurezza e di riasfaltatura.
<Nella riapertura di via Perlasca – dicono ad Aspi – decisivo è stato il lavoro di Pavimental, che ha rimosso i resti della Pila 9 e ha realizzato i lavori di risistemazione dei piani viabili e i relativi interventi di pavimentazione della strada. L’intervento su via Perlasca fa parte delle attività svolte da Autostrade per l’Italia a favore della città di Genova e previste nell’accordo con il Comune per il ripristino di alcuni tratti di viabilità cittadina. Pavimental nelle scorse settimane aveva già effettuato gli interventi che hanno consentito la riapertura di snodi strategici come via 30 giugno 1960 e via della Superba>.

Erano presenti anche l’assessore comunale a manutenzioni e lavori pubblici Paolo Fanghella e l’assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino.

La riapertura permette – dopo quella di corso Perrone, che aveva raddoppiato il collegamento diretto tra la Valpolcevera e il resto della città – di aggiungere un ulteriore via di transito che migliorerà sensibilmente la mobilità nell’area. 

“Come promesso riapriamo questa mattina il traffico in via Perlasca – ha dichiarato il sindaco Marco Bucci -. Dopo l’apertura di via 30 Giugno 1960 e corso Perrone diamo un nuovo sbocco alla viabilità dell’alta valle e rendiamo più facile l’attività delle aziende e dei commercianti in un momento così importante dell’anno come Natale. Siamo arrivati a questo risultato grazie ad un grande lavoro di squadra che continua senza sosta dal 14 agosto”.

“Prima di Natale, come promesso, abbiamo aperto una via fondamentale per la viabilità della Valpolcevera – ha sottolineato il presidente della Regione Giovanni Toti -. Dopo corso Perrone e via 30 giugno, questo è un altro passo fondamentale per il ritorno alla normalità dei quartieri che più hanno sofferto per le conseguenze del crollo del ponte Morandi. Inoltre, mentre il sindaco continua a portare avanti i progetti di demolizione/ricostruzione, entro la settimana si chiuderanno anche i decreti per l’emergenza: sia per quanto riguarda i lavoratori e la cassa integrazione in deroga sia per la zona franca urbana. Questo, dopo aver già firmato, la settimana scorsa, il decreto per 300 assunzioni”.

Il traffico verrà regolato secondo alcune disposizioni temporanee stabilite dalla Direzione Mobilità e dalla Direzione Protezione civile del Comune di Genova”.

Di seguito il dettaglio:

 Via Perlasca (tratto compreso tra la via Ugo Polonio e la via Campi):

1) ripristino del doppio senso di circolazione veicolare con direzione consentita da monte a mare e viceversa;

2) strada suddivisa in due corsie, una per ogni senso di marcia;

3) limite massimo di velocità di 30 km/h;

4) nella rampa ascendente di collegamento che, dalla via Perlasca, adduce a via al ponte Polcevera, è istituito il senso unico di marcia con direzione monte. I veicoli che percorrono tale tratto di strada, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via al ponte Polcevera, hanno l’obbligo di fermarsi (STOP) e dare la precedenza ai veicoli che percorrono, in gran numero, quest’ultima;

5) i veicoli che percorrono la via Perlasca in direzione monte, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Ugo Polonio hanno l’obbligo della direzione di svolta a destra (monte), successivamente all’immissione in quest’ultima;

6) i veicoli che percorrono la via Perlasca in direzione monte, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Argine Polcevera, all’altezza del civico 16, hanno l’obbligo di proseguire diritto;

7) i veicoli che percorrono la via Perlasca in direzione mare, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Francesco Campora, hanno obbligo di proseguire diritto;

8) i veicoli che percorrono la via Perlasca con direzione di marcia verso mare, giunti in corrispondenza della rampa discendente proveniente dalla via al Ponte Polcevera, hanno obbligo di proseguire diritto;

9) i veicoli che percorrono la via Perlasca con direzione di marcia verso mare, giunti in corrispondenza della rampa ascendente che adduce alla via al Ponte Polcevera, hanno obbligo di proseguire diritto;

10) i veicoli che percorrono la via Perlasca in direzione mare, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Questa, hanno obbligo di proseguire diritto;

11) sul lato a levante del tratto di strada compreso tra la via Campi e il palo della pubblica illuminazione A36, e nel tratto di strada compreso tra il civico 53 o rosso e la via F.lli Bronzetti, sono istituiti settori di sosta riservati alle autovetture con disposizione rasente al marciapiede;

12) su ambo i lati della strada, fuori dai limiti tracciati, è vietata la sosta e la fermata veicolare;

13) in entrambe le direttrici di transito per tutta l’estensione della via Perlasca, è vietata la manovra di sorpasso.

 

Rampa discendente da via al ponte Polcevera

1) nel tratto terminale della rampa discendente di collegamento, a senso unico di marcia verso monte, che dalla via al ponte Polcevera si immette nella via Perlasca, i conducenti dei veicoli hanno l’obbligo di fermarsi (STOP), dare la precedenza al traffico veicolare proveniente dalla via Perlasca, e obbligo di proseguire diritto con direzione di marcia consentita verso monte successivamente all’immissione in quest’ultima;

2) su ambo i lati della rampa, è vietata la sosta veicolare.

 

Via argine Polcevera

1) limite massimo di velocità di 30 km/h;

2) tratto compreso tra Ponte Monsignor Romero e Via Campi è istituito il senso unico di marcia con direzione da mare a monte;

3) tratto compreso tra via Campi e lo stipite monte/ponente del civico 16, è istituito il senso unico di marcia con direzione da mare a monte;

4) nel tratto di strada compreso tra la via Campi e il civico 9, è istituito il divieto di fermata su ambo i lati della carreggiata;

5) sul lato a levante compreso tra il civico 9 e lo stipite monte/ponente del civico 16, è consentita la sosta veicolare con disposizione rasente al marciapiede;

6) i veicoli giunti in corrispondenza dello stipite lato monte/ponente del civico 16, hanno l’obbligo di dare la precedenza ai veicoli provenienti dal sottopasso ferroviario lato levante della via Questa;

7) nel tratto compreso tra la via Perlasca e il sottopasso ferroviario della via Questa è istituito il doppio senso di circolazione veicolare;

8) i veicoli che percorrono tale tratto di strada, diretti verso ponente, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Perlasca, hanno l’obbligo di fermarsi (STOP), di dare la precedenza e obbligo della direzione a destra (monte), successivamente all’immissione in quest’ultima;

9) nel sottopasso ferroviario della via Questa è istituito il doppio senso di circolazione veicolare regolamentato a senso unico alternato, disciplinato a vista, con diritto di precedenza per i veicoli provenienti dalla via Questa (levante);

10) nel sottopasso ferroviario in questione, che adduce alle vie Questa e Borsieri, è istituito il divieto di transito ai veicoli aventi altezza superiore a m. 2,00;

11) nel sopracitato sottopasso ferroviario, che adduce alle vie Questa e Borsieri, è istituito il divieto di transito ai veicoli aventi larghezza superiore a m. 2,30;

12) nel tratto di strada compreso tra il palo della pubblica illuminazione A 38 e passo Torbella, sono altresì istituiti i seguenti provvedimenti:

  1. a) senso unico di marcia con direzione consentita da mare verso monte;
  2. b) divieto di transito pedonale;
  3. c) divieto di transito ai veicoli aventi altezza superiore a m. 2,50;
  4. d) divieto di transito ai veicoli aventi larghezza superiore a m. 2,00;
  5. e) limite massimo di velocità di 30 km/h;
  6. f) divieto di sosta e fermata veicolare su ambo i lati della carreggiata.

 

Via Campi

1) strada a doppio senso di circolazione veicolare con direzione consentita da levante a ponente e viceversa nel tratto compreso tra la via Fillak e il civico 15 A rosso;

2) su ambo i lati della carreggiata, del tratto compreso tra la via Fillak e la via Borsieri, è vietata la sosta e la fermata veicolare;

3) nel tratto di strada compreso tra il civico 15 A rosso e il civico 17 rosso, è istituito il senso unico di marcia con direzione consentita da levante verso ponente. Su ambo i lati della carreggiata di tale tratto di strada, è vietata la sosta e la fermata veicolare;

4) nel sottopasso ferroviario che adduce alla via Perlasca, è istituito il divieto di transito ai veicoli aventi altezza superiore a m. 2,40;

5) nel sottopasso ferroviario che adduce alla via Perlasca, è istituito il divieto di transito ai veicoli aventi larghezza superiore a m. 2,00;

6) strada a doppio senso di circolazione veicolare con direzione consentita da levante a ponente e viceversa nel tratto compreso tra la via Perlasca e il civico 17 rosso;

7) su ambo i lati della carreggiata di tale tratto di strada, è vietata la sosta e la fermata veicolare;

8) i veicoli che percorrono tale tratto di strada, diretti verso ponente, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Perlasca, hanno l’obbligo di fermarsi (STOP), dare la precedenza e obbligo della direzione a destra (monte), successivamente all’immissione in quest’ultima.

 

Via Francesco Campora

1) strada a doppio senso di circolazione veicolare, con direzione di marcia consentita da levante a ponente e viceversa, nel tratto compreso tra il sottopasso ferroviario che adduce alla via Teresa Durazzo Pallavicini e la via Perlasca;

2) i veicoli che percorrono tale tratto di strada, diretti verso ponente, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Perlasca, hanno l’obbligo di fermarsi (STOP), di dare la precedenza e obbligo della direzione di svolta a destra (monte), successivamente all’immissione in quest’ultima;

3) su ambo i lati della carreggiata di tale tratto di strada, è vietata la sosta e la fermata veicolare

 

Via Lepanto

1) strada a senso unico di circolazione veicolare, con direzione di marcia consentita da levante a ponente, nel tratto compreso tra la via Rivarolo e il sottopasso ferroviario;

2) doppio senso di circolazione veicolare, nel tratto a ponente del sottopasso, compreso tra via Perlasca e i civici dal 53 I al 53 M rossi;

3) su ambo i lati della carreggiata di tale tratto di strada, è vietata la sosta e la fermata veicolare;

4) i veicoli che percorrono la via Lepanto, diretti verso ponente, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Perlasca, hanno l’obbligo di fermarsi (STOP), dare la precedenza ai veicoli che percorrono, in gran numero, la principale corrente di traffico transitante in quest’ultima;

5) nel sottopasso ferroviario che adduce alla via Perlasca, è istituito il divieto di transito ai veicoli aventi altezza superiore a m. 2,90.

 

Via fratelli Bronzetti

1) strada a senso unico di circolazione veicolare, con direzione di marcia consentita da ponente a levante nel tratto compreso tra la via Perlasca e la via Teglia;

2) i veicoli che percorrono il tratto terminale (levante), della via in parola, ove questa si immette nell’intersezione composta dalla via Teglia e via Rivarolo, hanno l’obbligo di osservare le prescrizioni luminose imposte dall’impianto semaforico ivi ubicato. In caso di mancato funzionamento del semaforo, i conducenti dei veicoli hanno l’obbligo di rallentare la marcia, all’occorrenza fermarsi, e dare la precedenza ai veicoli che percorrono in gran numero le succitate vie prima di immettersi nella principale corrente di traffico;

3) nel sottopasso ferroviario esistente in corrispondenza del civico 24, è istituito il divieto di transito ai veicoli aventi altezza superiore a m. 3,30;

4) su ambo i lati della carreggiata è vietata la sosta e la fermata veicolare;

5) limite massimo di velocità di 30 Km/h.

 

Via Perlasca (tratto compreso tra la Via Campi e la Via Raffaele Pieragostini)

1) ripristino del doppio senso di circolazione veicolare con direzione consentita da monte a mare e viceversa;

2) strada suddivisa in due corsie, una per ogni senso di marcia;

3) limite massimo di velocità di 30 Km/h

4) i veicoli che percorrono la Via Perlasca con direzione mare all’intersezione con la Via Raffaele Pieragostini possono svoltare in direzione levante e ponente;

5) i veicoli che percorrono la Via Perlasca in direzione mare, all’altezza di Via Argine Polcevera hanno l’obbligo di proseguire diritto;

6) il tratto a levante che adduce al Ponte Monsignor Romero è istituito il senso unico di marcia da mare a monte.

 

Ponte mons. Romero

1) strada a doppio senso di circolazione suddivisa in tre corsie di marcia:

  1. a) quella centrale e lato a monte con direzione consentita da levante a ponente;
  2. b) quella lato a mare con direzione consentita da ponente a levante. I veicoli che percorrono tale corsia di transito, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via Argine Polcevera, hanno l’obbligo di osservare le prescrizioni luminose imposte dall’impianto semaforico ivi ubicato e della direzione obbligatoria a sinistra verso monte;
  3. c) I veicoli che percorrono in direzione ponente la corsia a monte, giunti in corrispondenza dell’intersezione con la via 30 giugno 1960, hanno l’obbligo di osservare le prescrizioni luminose imposte dall’impianto semaforico ivi ubicato e della direzione obbligatoria a destra verso monte.

 

Ponte di Cornigliano

1) nella carreggiata a monte è istituito il divieto di circolazione veicolare;

2) i veicoli provenienti da ponente, che percorrono il ponte di Cornigliano con direzione levante, giunti all’altezza della via Perlasca, hanno l’obbligo della direzione obbligatoria diritto verso levante.

 

 

 

Ufficio Stampa – responsabile Massimo Sorci (0105572377)

tel. 010557-  2717/2606/2452/2441/2446

Andrea Ferrari, consigliere del Municipio II – Centro Ovest, ha scritto alla Mobilità del Comune per segnalare quanto ha raccolto da cittadini della zona di Trasta. <Prima si percorreva via Perlasca – ha scritto – e si arrivava direttamente in via Trasta percorrendo via Polonio. Ora, con il doppio senso, tutto ciò non è possibile perché si è obbligato a girare a sinistra e ad arrivare fino a Bolzaneto. Si potrebbe invertire il senso di marccia in via Castel Morrone oppure trovare un’altra soluzione per permettere a chi vive in quella zona di non fare un giro lunghissimo>.

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: