Battibecco a distanza sui nuovi mezzi Amt tra assessori. Intanto gli utenti diminuiscono

foto_bus_solarisDagnino (Comune): <Arrivati solo 38 dei 100 promessi dalla Regione. Iter troppo lenti, stiamo pensando all’acquisto in proprio>. Berrino (Regione): <Li abbiamo forniti in tre mesi, Tursi critichi la lentezza della precedente giunta di piazza De Ferrari>

<Secondo l’accordo firmato dal Sindaco nel 2013 con il presidente della Regione, dovremmo avere attualmente 100 mezzi in più, mentre è stata indetta la gare per soli 38 mezzi> lo ha detto oggi in consiglio comunale l’assessore ai Trasporti Anna Maria Dagnino rispondendo a un’interrogazione di Clizia Nicolella (Lista Doria) che aveva chiesto quali siano le motivazioni che hanno causato la contrazione dell’utenza Amt.
A Dagnino ha risposto l’assessore regionale ai trasporti Giovanni Berrino: <Abbiamo ereditato una situazione del trasporto pubblico locale, in particolar modo su Genova e provincia, in totale dissesto e in poco più di tre mesi di lavoro siamo riusciti a portare a buon fine tre gare su quattro e ad arrivare all’acquisto di 38 nuovi bus per Amt – dice -. Non capisco pertanto la tardiva vis polemica che l’assessore comunale Dagnino non manca di sfoggiare negli ultimi mesi. Mi chiedo come mai solo ora si renda conto del ritardo accumulato dalla giunta precedente, mentre fino a pochi mesi fa non sembrava essere così preoccupata>.
Nicolella aveva criticato sia la vetustà dei mezzi, sia quella del calo dei passeggeri parlando di <un milione e mezzo di percorrenze in meno, con gravi ripercussioni sia sul bilancio Amt sia sulla mobilità cittadina; si allontana così l’obiettivo della mobilità per tutti. Si presume un ulteriore aumento dell’uso del motorino>.
<Su questo – ha aggiunto la consigliera della Lista Doria -, probabilmente, incide la rarefazione delle corse, oltre alla campagna sulla sicurezza che è iniziata nei mesi scorsi, in seguito a risse avvenute a bordo del mezzo pubblico».
<Nel nostro Paese – ha risposto l’assessore Comunale – c’è un calo generale degli spostamenti su tutti i mezzi, del 16% a livello nazionale. Ovviamente lo stato del parco mezzi rende sempre meno attrattivo il servizio pubblico Inoltre la riforma dell’Isee ha tagliato fuori dalle tariffe agevolate molte persone; è stato anche complicato l’iter dell’accesso alla tariffa agevolata. Stiamo pensando anche all’acquisto in proprio di mezzi, in considerazione della lentezza degli iter regionali. In realtà il calo dell’utenza Amt non corrisponde, secondo tutti gli indicatori, a un aumento dell’uso di veicoli privati».
Oggi, in consiglio è stato anche approvato all’unanimità una mozione che impegna il Sindaco a “considerare imprescindibile il rinnovo del biglietto integrato di trasporto pubblico bus piu’ treno” e a “scongiurare ogni paventato aumento del prezzo del biglietto e degli abbonamenti Amt”. La mozione è stata presentata  dai consiglieri del Gruppo Misto Salvatore Caratozzolo e Paolo Gozzi e  impegna Marco Doria ad <Aprire al più presto la discussione dell’accordo tra la Regione Liguria, il Comune di Genova, Trenitalia e Amt, per il rinnovo del biglietto integrato senza aumenti di tariffe, sollecitando gli altri soggetti interessati alla convocazione immediata del tavolo>.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: