Un corso per realizzare i fiori di zucchero per il cake design, arriva a Sori Alan Dunn, lo sugarcraft-guru

Si chiama Alan Dunn, è inglese ed è il guru dei fiori di zucchero. In sostanza, realizza con lo zucchero fiori che sembrano veri e che si possono utilizzare come centrotavola o per ornare torte realizzate con la tecnica del cake design. Mangiarli, sarebbe davvero un peccato, ma chi vuole, ovviamente, può farlo: sono confezionati con coloranti alimentari, ma sarebbe un po’ come mettersi a mangiare un quadro fiammingo, un capolavoro, anche se perfettamente edibile. Dunn insegna in prestigiose scuole britanniche specializzate e ha tenuto corsi e dimostrazioni in Usa, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Olanda, Svezia, Irlanda e Giappone. Gli appassionati del genere, con certezza lo conosceranno. Moltissime sono le sue pubblicazioni di successo.

4608449278A portare Alan Dunn in Italia è Carla Silva da Guerra, portoghese, ma da tempo residente a Genova, dove ha traslocato molti anni fa e dove ha sposato un genovese. Carla ha già fatto corsi con Dunn, oltre ad altri con Margaret Brown (che l’ha ribattezzata Carlissima) e persino con Eddie Spence, il pasticcere che ha realizzato la torta per il matrimonio di Carlo d’Inghilterra con Diana Spencer.

12026437_823429284421558_528513865_n(Carla Guerra da Silva con Eddie Spence)

Il corso con Dunn (si chiama “Sugar flowers master class”) si terrà a Sori da venerdì 2 a domenica 4 ottobre. Il primo giorno si imparerà a confezionare fiori di gelsomino, magnolia e narciso; il secondo stelle di Natale, foglie di marantha e bacche di celastrus; il terzo giorno toccherà alle Xmas rose (rose primarie dai petali bianchi che tutti voi avranno visto sulle tazze inglesi di porcellana) e tralci di sinfonicarpo, un arbusto dalle bacche bianche che si trova in molte composizioni natalizie. I corsi si tengono dalle 9,30 alle 18. Un solo giorno di frequenza costa 300 euro, due 580 euro e tre 750 euro. Sono compresi il pranzo e il materiale da adoperare durante il corso. Per partecipare, scrivere a carladaguerradasilva@libero.it o chiamare il numero 349.77.64.295

12043001_823473091083844_5356922622256188214_n
(Composizione di rose di Natale, sinfonicarpo e foglie)

Carla ama più parlare degli altri che di se stessa, ma la sua storia merita di essere raccontata. Nata in Angola da madre angolana e padre portoghese, aveva 9 anni quando nello stato africano scoppia la guerra civile. Papà Antonio e mamma Feliciana prendono i figli e scappano. La destinazione è, ovviamente, il Portogallo, dove Carla cresce a Nazarè. Arrivata in Italia, frequenta la facoltà di Lingue e letteratura straniera all’Università di Genova dove, in quel momento, a insegnare Portoghese era lo scrittore Antonio Tabucchi.
Carla alterna la passione per il cake design con il lavoro di insegnante al liceo linguistico “Grazia Deledda”, con l’attività di traduttrice e con l’impegno nell’associazione Luanda che aiuta bambini in difficoltà e promuove manifestazioni e attività a favore dell’integrazione culturale.
La passione per la cucina, la eredita dalla nonna paterna che già quarant’anni fa realizzava dolci molto caratteristici, decorati in maniera molto semplice con perline colorate e fiorellini di zucchero. Dalla nonna materna, invece, eredita la passione per la cucina tradizionale angolana. In Angola, Carla non è mai più tornata, anche se progetta di farlo molto presto perché le sue radici sono fortissime. Qualche mese fa ha voluto visitare il padiglione dell’Angola all’Expo di Milano e ha incontrato il suo popolo. Da lì a diventare la pasticcera ufficiale della rappresentanza africana a Milano è stato un attimo. Carla ha confezionato per Expo ben 3 torte, delle quali una per il compleanno del presidente della Repubblica angolana Josè Eduardo dos Santos e per i 40 anni di indipendenza dell’Angola.

11220122_818023271628826_697603007117681490_n-1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: