Oggi a Genova 

Bucci contestato ad Ansaldo Energia perché aveva definito “teppisti” i lavoratori che avevano occupato l’aeroporto

Durante la commemorazione del 25 Aprile in fabbrica, a pugno alzato, i lavoratori iscritti alla Fiom, hanno intonato “Bella Ciao”. Alcuni dipendenti dell’azienda hanno gridato al Sindaco “fascista”, “torna a Salò”, “Ansaldo non tu vuole”, “Torna alla Repubblica di Salò”. Nel corso della manifestazione di protesta dello scorso anno uno dei lavoratori, poi denunciato, aveva aggredito senza motivo un poliziotto con un martello. Tutti i partecipanti all’occupazione dovranno rispondere di interruzione di pubblico servizio

Il tamtam tra i lavoratori viaggiava da ieri sulle chat. Obiettivo: ottenere scuse scritte dal sindaco Marco Bucci che durante le manifestazioni dello scorso anno aveva definito “teppisti” quelli che avevano fermato l’operatività dell’aeroporto. Le scuse non sono arrivate ed è partita la pesante contestazione.

Stamattina alcuni lavoratori hanno aperto lo striscione che recita “Bucci: i teppisti non ti stanno ad ascoltare”

Il Sindaco ha comunque continuato a parlare, cercando di convincere i lavoratori che «Bisogna lavorare tutti assieme per lo stesso obiettivo».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: