Oggi a Genova 

Esce di casa alle 6:30 e trova un cinghiale sullo zerbino

Via al Poligono di Quezzi, Piero è uscito di casa per andare a lavorare come tutte le mattine e ha trovato sul tappetino fuori dalla porta, vicino al porta ombrelli, un ungulato steso sul tappetino

Una volta i bambini, per tentare di convincere la famiglia ad adottare un cucciolo di cane o un gattino, lo facevano trovare ai genitori sulla porta e dicevano «Mi ha seguito fino a casa, posso tenerlo?». Ecco, Piero Pistone ieri sera è stato seguito da un cinghiale che è entrato nel portone e si è accomodato sul suo zerbino. Lì lo ha trovato l’uomo questa mattina quando, alle 6:30, è uscito per andare al lavoro.

[Continua sotto]

L’uomo ha chiamato la Polizia locale, perché avere un ungulato sul ballatoio non è comodissimo e, soprattutto, potrebbe essere pericoloso per chi passa per le scale, non necessariamente per un attacco diretto: un anziano o un bambino potrebbero cadere anche se semplicemente scontrati.

L’animale, probabilmente, sta male perché non è molto reattivo. Forse si è rifugiato al chiuso proprio per questo e così ha segnato la sua fine.

[Continua sotto]

Il destino di tutti i cinghiali che si inoltrano in area antropizzata è, purtroppo, segnato: vengono abbattuti in conseguenza delle norme per il contenimento della peste suina. Non è la Polizia locale a farlo. La Pl ha il solo incarico di sorvegliare che non ci siano pericoli per la circolazione o per l’uomo. Saranno chiamate le Guardie regionali che cattureranno l’animale e lo porteranno nel luogo in cui lo abbatteranno.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: