Cronaca 

Merce cinese spacciata per italiana, i funzionari ADM scoprono una partita di merce con etichettatura fallace

L’Agenzia delle Accise Dogane e Monopoli ha bloccato l’importazione e la commercializzazione della merce comminando una sanzione di oltre ventimila euro, inoltre, l’importatore dovrà effettuare la rietichettatura di tutta la merce presso un magazzino di Rivalta Scrivia

La scoperta dei funzionari ADM di Genova 1 durante un’ordinaria attività di controllo, si trattava di cinghie di tensione a cricchetto che sull’etichettatura riportavano l’indirizzo di un’azienda del Nord Italia, la merce invece veniva importata dalla Cina.

Il consumatore finale ignaro, sarebbe stato sicuramente indotto a pensare che la merce acquistata fosse stata prodotta nel bel paese, pertanto è stata contestata la violazione dell’articolo 4 della legge 24 dicembre 2003, n. 350, punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 10.000,00 ad euro 250.000,00.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: