Centrostorico 

I cittadini di via del Campo: «Muoiono i negozi storici, anche la nostra strada nella “zona rossa” di protezione»

L’associazione “Via del Campo e Caruggi” ha chiesto formalmente a Comune e Regione di inserire la strada tra quelle a regime commerciale tutelato: «Proponiamo l’estensione anche a via Gramsci poiché che secondo noi presenta l’offerta commerciale più deteriorata del centro storico. La via è stata tra l’altro inserita nel progetto MiTE – come comunicatoci dall’assessore Pietro Piciocchi- che ne prevede la riqualificazione con l’installazione di verde urbano e che auspichiamo possa essere realizzata. Una riqualificazione dell’offerta commerciale ci pare l’altro elemento necessario per una sua completa rigenerazione»

«Constatiamo che prosegue nella nostra zona del centro storico il deterioramento del tessuto economico commerciale con la chiusura di botteghe storiche – l’ultima è la merceria Luisa – e la prossima apertura di una ennesima macelleria etnica in via del Campo – dice il presidente dell’associazione, Christian Spadarotto -. La DGC 2018/136 ha stabilito la cosiddetta “zona rossa” all’interno del centro storico quale zona di particolare valore in cui è vietato o subordinato ad autorizzazione l’esercizio di una o più attività individuate dal decreto stesso, ma via del Campo è l’unica via dell’asse viario che va dalla Commenda a piazza Banchi che è non vi è stata inserita. Risultato: la concentrazione di alcune attività non permesse dalle altre parti (es. quattro acconciatori), poi panifici, macellerie e minimarket, sempre legate ad una specializzazione etnica o rivolte comunque alle diverse tipologie di popolazione etnica presente. Al fine quindi di perseguire un equilibrio tra le diverse tipologie distributive e di migliorare qualitativamente l’offerta commerciale, chiediamo di procedere ad una integrazione dell’Intesa -come previsto dalla stessa- inserendo via del Campo e anche via Gramsci all’interno della cosiddetta “zona rossa”».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: