Ritorna la bufala dei rapitori di bambini. Anche questa volta è tutto falso

A intervalli sempre più brevi si ripropone una leggenda metropolitana vecchia di decenni e sempre stata falsa. Negli ultimi 12 mesi la segnalazione sui social è spuntata nei gruppi di Bolzaneto e di Sampierdarena e ora riaffiora sulle bacheche di persone che indicano come scena del tentato rapimento Villa Rossi, a Sestri

In tutti i casi, al di là delle parole sui social, non c’è mai stata alcuna denuncia, nessun fatto segnalato alle forze dell’ordine. Solo il passaparola che per decenni ha girato di bocca in bocca e ora trova terreno fertile sui social. Nemmeno l’ultimo episodio, come gli altri, è mai stato segnalato alle forze dell’ordine. Nel tempo la leggenda metropolitana dei rapitori di bambini (spesso donne, a volte indicate come nomadi) è stata ambientata nei grandi magazzini o nel centro cittadino o al luna park per poi passare, in tempi più recenti ai parcheggi dell’Aquilone e alla Fiumara. Il parco pubblico è un evergreen e torna ciclicamente, qui e là per la città. Non c’è mai stato nulla di vero. E fa specie che certi consiglieri comunali, sempre gli stessi, mettano sempre il like su tutti post di questo genere che escono.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: