A Palazzo Ducale un seminario e una mostra dedicate alla creatività giovanile

Siglato l’accordo di collaborazione culturale e artistica fra Comune di Genova, Palazzo Ducale, Accademia Ligustica e l’Università di Genova per la valorizzazione del progetto ‘Sala Dogana’. Martedì 29 settembre un seminario dedicato alle reti e agli spazi cittadini per la creatività e una mostra dedicata al percorso artistico del Progetto europeo CreArt

L’attuale mostra Connessioni a Sala Dogana, che ripercorre alcune tappe del Progetto europeo CreArt, prorogata per l’occasione al 4 ottobre e il seminario La creatività e lo spazio: l’esperienza e il futuro di Sala Dogana del 29 settembre, sempre a Palazzo Ducale, fanno da cornice al nuovo protocollo d’intesa tra Comune di Genova, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Università di Genova e Accademia Ligustica di Belle Arti per la gestione di Sala Dogana a Palazzo Ducale. Un’iniziativa che vuole approfondire e discutere il futuro dello spazio di Sala Dogana dedicato alla creatività giovanile e del suo rapporto con il territorio. La Giornata è divisa in tre sezioni, 2 workshop alla mattina e un seminario conclusivo al pomeriggio alla presenza dell’Assessore alle Politiche Culturali Barbara Grosso e che avrà come relatori per il Comune di Genova Cesare Torre; Serena Bertolucci (Palazzo Ducale Fondazione per la cultura); Guido Fiorato (Accademia Ligustica di Belle Arti); Luca Sabatini (Università degli Studi di Genova); Matteo Bagnasco (Fondazione Compagnia di San Paolo Torino). Nel corso del seminario saranno anche discussi gli esiti dei tavoli di lavoro della mattina.

In occasione della firma del nuovo protocollo d’intesa di Sala Dogana sarà anche possibile visitare il percorso espositivo Connessioni, curato da Stefano Bucciero, uno dei giovani curatori che hanno partecipato a CreArt il Progetto europeo della Rete di città per la creatività artistica, che coinvolge la città di Genova e dove sarà possibile, attraverso la fotografia, scoprire e conoscere anche alcuni degli artisti autoctoni che hanno partecipato alle varie sessioni del progetto.

Il nuovo protocollo d’intesa per il progetto ‘Sala Dogana’ siglato dal Comune di Genova Direzione Marketing Territoriale e Promozione della Città, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Accademia Ligustica di Belle Arti e l’Università degli studi di Genova vuole promuovere il diritto alla cultura, l’innovazione, la formazione e la creatività, sviluppando e sostenendo l’abilità e i talenti dei giovani, cooperando, favorendo e partecipando alla creazione di reti, oltre a ottimizzare l’offerta dalla progettazione europea. Fra le opportunità già in essere quella dell’adesione alla rete GAI (Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, un organismo che raccoglie ad oggi 29 Amministrazioni locali, Comuni Capoluogo e Regioni, allo scopo di sostenere la creatività giovanile attraverso iniziative di formazione, promozione e ricerca), e BJCEM, una solida rete che ha l’intento di promuovere il rispetto e la comprensione per la diversità attraverso la scoperta dei valori delle diverse culture, con partnership in tutta Europa, Medio Oriente e Africa. Senza trascurare le opportunità europee condividendo e adottando nuove metodologie come quelle offerte dai progetti in corso quali CreArt, BBBACI e HUB-IN favorendo così un concreto scambio di esperienze e buone pratiche oltre alla mobilità transnazionale.

Il programma del 29 settembre 2020:

ore 10.00 – 12.00 Palazzo Ducale Sala Camino

Workshop: Sala Dogana? Ci ho abitato: idee e proposte degli artisti che hanno animato lo spazio

ore 10.00 – 12.00 Palazzo Ducale Salone del Minor Consiglio

Workshop: Mettere in rete: come aumentare l’effetto volano, le connessioni e l’impatto sulla città

ore 16.00 – 18.00 Palazzo Ducale Salone del Minor Consiglio

Seminario: La creatività e lo spazio: l’esperienza e il futuro di Sala Dogana

Il Seminario è gratuito previa registrazione. È possibile registrarsi ai workshop e ai seminari al seguente link: http://www.genovacreativa.it/seminario-sala-dogana

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: