Presidio dei lavoratori delle mense davanti alla Regione

Oggi l’incontro tra il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e le confederazioni Cgil, Cisl e Uil che, alle 12,30, discuteranno circa la ripartizione dei fondi europei per le categorie più svantaggiate

Presidio Filcams Cgil davanti al Palazzo della Regione dove è previsto l’incontro dei sindacati confederali per la rimodulazione dei Fondi Europei ancora a disposizione. <Il 23 giugno la Filcams ha chiesto che una parte di quei fondi sia destinato alle lavoratrici e ai lavoratori della ristorazione scolastica che questa estate saranno privi di reddito – dicono al sindacato -. Chiediamo inoltre garanzie di ripartenza delle mense scolastiche a settembre. Staremo in presidio fino a quando non avremo le risposte concrete che chiediamo>.

Il presidio è <a sostegno delle richieste formulate alla Regione Liguria durante l’ultima manifestazione di piazza tenutasi il 23 giugno; grazie a quella e alle precedenti proteste, si è ottenuto un ordine del giorno votato all’unanimità dal consiglio regionale e una convocazione arrivata alle Organizzazioni Sindacali da parte della Regione per definire una situazione che da mesi ci porta a mobilitare i lavoratori del settore>.

<L’incontro si terrà proprio oggi, a fronte della costante pressione esercitata sulla Regione Liguria e grazie alle tante manifestazioni di protesta messe in campo proprio dalla Filcams Cgil – sottolinea Simona Nieddu segretaria regionale e responsabile di settore – e il tema cardine su cui si basa la nostra proposta riguarda la rimodulazione dei Fondi Europei ancora non utilizzati dalla Regione>.
<La richiesta esposta dalla Filcams è concreta e fattibile: – precisa Giovanni Bucchioni, segretario generale regionale – un sostegno economico di 500 euro al mese per 3 mesi a tutte quelle lavoratrici e quei lavoratori che non hanno diritto ad alcun ammortizzatore sociale a causa della sospensione dell’attività scolastica estiva>.

Un presidio è stato organizzato anche da Uiltucs <per evidenziare, ancora una volta, la necessità della ripresa delle attività legate al comparto> in occasione <dell’incontro tra il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e le confederazioni sindacali Cgil, Cisl Uil e che, alle 12,30, discuteranno circa la ripartizione dei fondi europei per le categorie più svantaggiate. Per questa ragione, la Uiltucs Liguria sarà presente insieme ai lavoratori per evidenziare ancora lo stato di disagio in cui versano gli addetti al servizio di refezione scolastica che attendono con ansia la ripartenza. In questi mesi gli ammortizzatori sociali sono arrivati a singhiozzo o non sono arrivati, così come scarseggiano le informazioni circa le modalità della ripresa scolastica>.

28280
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: