Ripascimento a Voltri: la spiaggia per fachiri è servita

A ponente, il tormentone dell’estate 2019 fu la spiaggia col fango, con le due fazioni, pro e contro, che si scannavano sui social. Quest’anno la novità è rappresentata dai sassi di una buona dimensione, squadrati e aguzzi. Il quartiere scende sul piede di guerra

Ci sono quelle volte in cui speri che a un certo punto, a sorpresa, spunti il volto noto di un conduttore della Tv a dirti. “Sorridi, sei su scherzi a parte”. E invece no, non è una candid camera, non è uno scherzo: è la pura verità, constatabile da chiunque di persona. Basta fare un salto sulla spiaggia di Voltri dove le “colline” del pietrisco dal ripascimento sono ancora ammassate, in attesa della ruspa che le sparga sulla spiaggia. Se prendete in mano i sassi, state attenti a non stringerli: potreste pungervi.

Eccoli qui i polverosi sassi del ripascimento: più che sassi di fiume sembrano smarino di scavo. Immaginate cosa potrebbe essere stenderci sopra l’asciugamano sulla spiaggia libera di Voltri? Sulla pagina Facebook “Sei di Voltri se…” c’è parecchio malumore perché per il secondo anno di seguito la spiaggia sarebbe, nei fatti, inagibile. Anziani, famiglie con bambini, ma anche coppie, coppie di giovani e single avranno il loro daffare a trovare una posizione comoda per prendersi “due raggi”, quest’anno. Qualcuno dice che è sempre meglio che sopportare i miasmi dei fanghi di quello passato (anche quelli negati da altri), c’è chi dice conseguenza naturale al rimescolamento del materiale dopo le mareggiate dell’ottobre precedente, mentre altri danno la colpa al ripascimento. Sia come sia, quel capitolo è chiuso e si apre quello della “spiaggia dei fachiri”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: