Interdittive antimafia del Prefetto a due aziende di trasporto e una di videoslot

Il prefetto di Genova Fiamma Spena ha firmato tre interdittive antimafia nei confronti di alcune società dell’area metropolitana di Genova

Due sono aziende che si occupano di trasporto per conto terzi anche in ambito portuale che le indagini di polizia, carabinieri e guardia di finanza hanno individuato essere in connessione con affiliati di rilievo della principale cosca Piromalli-Molè che ha la sua base nella piana di Gioia Tauro. Della terza interdittiva è oggetto una società con sede a Sampierdarena che si occupa di sale giochi e, quindi, di azzardo legale. Riemerge il nome della famiglia Fiandaca, nota a Genova per i trascorsi legami con la ormai estinta famiglia di “cosa nostra” Madonia e che ora potrebbe avere legami più recenti nell’isola. I dirigenti della srl farebbero riferimento sia al gruppo legato alla mafia sia al clan camorristico delle “teste matte”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: