Annunci
Ultime notizie di cronaca

La polizia locale sequestra a due ventenni la droga dei rave

Ketamina per la prima volta sequestrata dal Reparto Sicurezza (Vivibilità e decoro)

Due donne sono state trovate dalla polizia locale del reparto Sicurezza (Vivibilità e decoro) della polizia locale in possesso ciascuna di circa 0,80 grammi di ketamina. È successo ieri ai Giardini Baltimora, in pieno centro città.

Le giovani, due ventenni italiane, avevano deciso di consumare la sostanza all’interno dei giardini, ma sono state fermate dell’intervento degli agenti. La sostanza sequestrata è stata analizzata e identificata come ketamina in polvere, in due dosi rispettivamente di di 0,80  e 0,81 grammi. La droga può essere causa di incidenti anche mortali per chi la assume. Le giovani sono state segnalate alla Prefettura per la detenzione della sostanza proibita.

Con questo intervento, dal 1º gennaio ad oggi salgono a 110 le persone segnalate alla Prefettura, come previsto dall’art 75 del DPR 309 /90 per detenzione di sostanze stupefacenti, a cui si aggiungono 15  denunciati e un arrestato per detenzione ai fini di spaccio. Un numero  quadruplo rispetto a quello del 2018, quando le persone segnalate o denunciate ammontavano a 29, e più che decuplicato rispetto al 2017, quando l’anno si era concluso con 9 segnalazioni. Un incremento esponenziale, determinato dall’impegno della polizia locale per il ripristino della legalità in tutti i suoi aspetti.

La ketamina è un farmaco anestetico, unico appartenente approvato per uso medico della classe delle arilcicloesilammine, utilizzato per l’induzione ed il mantenimento dell’anestesia ad oggi per lo più in ambito veterinario, pediatrico e traumatologico. A dosi subanestetiche è utilizzata a scopo ricreativo per via dei suoi effetti allucinogenici di tipo dissociativo (nonché lieve analgesia) e trova perciò ampio uso specie nella scena rave.

Dosaggi sub-anestetici possono portare effetti tipici di una sostanza dissociativa, forti allucinazioni visivo-auditive definite come “di pre-morte”, con la percezione di “entità disincarnate”, apparenti visioni del futuro (flashforward) e vista del proprio corpo dall’esterno. Nella fase di risveglio il paziente può provare eccitazione che si caratterizza per sogni vividi (piacevoli o spiacevoli), associati o meno ad attività psicomotoria, che si manifesta con sintomi di confusione mentale e comportamento irrazionale. In alcuni soggetti può comparire un aumento del tono della muscolatura scheletrica con comparsa di movimenti tonici e clonici, simili alle convulsioni.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: