Annunci
Ultime notizie di cronaca

Aggredisce la polizia locale, ubriaco e violento arrestato in piazza Lepre

Un energumeno ha dato in escandescenze anche insultando e minacciando gli agenti
In ausilio dei cantuné del centro storico (I distretto) sono arrivati i colleghi del reparto Sicurezza e i poliziotti delle volanti della Questura con gli uomini dell’Esercito

Erano scappati al passaggio degli agenti del reparto Sicurezza della polizia locale, ma dopo poco sono tornati e hanno ricominciato a pestarsi, tanto che i cittadini della zona hanno chiamato la polizia locale. È successo questo pomeriggio sotto gli occhi degli abitanti della zona che si sono affacciati alle finestre. Sono arrivati gli agenti del centro storico (I distretto) che hanno iniziato a chiedere i documenti a tutti. Tra questi, un nigeriano di 38 anni, ubriaco, che ha cominciato a dare in escandescenze. Per fortuna è passata nuovamente la pattuglia del reparto Sicurezza, composta da 6 uomini e sono arrivate anche le volanti della polizia di Stato, chiamate dagli abitanti della piazza che avevano visto gli agenti del distretto in difficoltà.
Lo straniero, un colosso pluripregiudicato per reati contro le cose e contro le persone, tra cui una rapina, ha insultato e minacciato di morte i cantuné, oltre ad opporre resistenza. Poi ha insultato anche gli agenti della polizia di Stato. Per le divise non è stato facile portarlo a piedi fino all’auto della PS, in piazza Banchi.

Non è stato facile farlo entrare nell’auto, dentro alla quale ha continuato a dare in escandescenze, non è stato facile farlo scendere. Ha anche tentato, per fortuna senza successo, di strappare una pistola a un agente. L’uomo era una furia. Tanto che in questura è stato chiamato il medico perché capisse se era il caso si attuare in Trattamento sanitario obbligatorio. Il medico ha però giudicato che, per quanto fosse ubriaco, era sanissimo e perfettamente in grado di intendere e di volere. Il nigeriano, in possesso di regolare permesso di soggiorno fino al 2020, è stato arrestato dalla polizia locale per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e denunciato per le minacce. Sarà processato domani per direttissima. Passerà la notte nelle celle della Questura. Alla perquisizione è risultato avere con sé della droga nascosta nelle mutande. La sostanza deve essere ancora pesata e identificata.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: