Annunci
Ultime notizie di cronaca

Il Salone Nautico 2019, prove di allargamento al Porto Antico

Surplus di richieste rispetto agli spazi espositivi, per questo la kermesse nautica potrebbe finalmente dare concretezza a un sogno che tale è rimasto per anni

Realizzare il Salone Nautico più rappresentativo dell’eccellenza del Made in Italy e offrire il miglior panorama espositivo in termini di layout e servizi a pubblico ed espositori. Questi sono gli obiettivi del 59° Salone Nautico, organizzato da UCINA Confindustria Nautica a Genova dal 19 al 24 settembre 2019.

La presentazione della prossima edizione è in corso a Milano, presso la sede de Il Sole 24 Ore, con gli interventi del Presidente de Il Sole 24 Ore, Edoardo Garrone, del sindaco di Genova, Marco Bucci, del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti e del Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria, moderati da Antonio Macaluso, editorialista del Corriere della Sera. proprio Bucci, a margine dell’iniziativa, non ha escluso che se ci sono le richieste la manifestazione possa ampliarsi all’Expo.

Il 59° Salone Nautico, organizzato da UCINA Confindustria Nautica e in programma a Genova dal 19 al 24 settembre prossimi, è stato presentato quest’oggi a Milano, presso la sede del Sole 24 Ore.

La conferenza è stata aperta dal saluto del Presidente de Il Sole 24 Ore, Edoardo Garrone, a testimonianza dell’importanza che il Nautico riveste per il settore produttivo, e delle Istituzioni locali, Marco Bucci, Sindaco di Genova, e Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria.

Edoardo Garrone: “Il Salone Nautico è un’icona per la città di Genova e rappresenta tutta l’Italia all’estero. Nella scorsa edizione, è stato un successo e auguro a UCINA Confindustria Nautica e al 59° Salone Nautico, di essere ancora migliore dell’edizione precedente”.

Marco Bucci: “Vogliamo che il Salone sia ancora più in crescita e ogni anno, tutti insieme, faremo sempre qualcosa in più. A Genova l’industria nautica ha un indotto importantissimo, non solo per l’industria, ma anche per la ricaduta dell’indotto. Il Salone Nautico, dopo 59 edizioni, è l’evento dell’anno; un evento dove mare, città e fiera devono formare un’unica offerta. Lavoreremo per un Fuori Salone ancora più importante e bello delle edizioni precedenti. Faremo una grande città, un grande Salone, un grande mare, e una grande Italia”.

Giovanni Toti: “Siamo orgogliosi di ospitare sul nostro territorio eccellenze come quelle della nautica. L’anno scorso è stato un Salone di rinascita per Genova. Questo è il Salone del riscatto vero e proprio, che arriva dopo 3 anni di crescita, in una città che continua a progredire e che mi auguro possa ospitare un fuori Salone all’altezza. Abbiamo il compito di utilizzare la forza propulsiva del Salone e della nautica per aiutare le nostre imprese e per far trovare ai 180mila visitatori una città che li accolga al meglio. La collaborazione è la cifra che vogliamo continuare a garantire”.

Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica, ha aperto la presentazione con la fotografia del trend di mercato per il 2019 che conferma lo stato di salute della nostra nautica da diporto. L’Italia, infatti, chiude il 2018 in crescita per il quarto anno consecutivo con un dato di preconsuntivo che indica +9,5% sulla base delle previsioni di chiusura dei bilanci 2018 e stime di crescita di fatturato anche per il 2019. Da un’indagine dell’Ufficio Studi UCINA, il 63% d elle aziende dichiara, sulla base del proprio portafoglio ordini 2019, una crescita del fatturato.

La Presidente Demaria ha celebrato il Salone con un filmato dedicato al Made in Italy e le eccellenze del nostro Paese: dalla cultura al cibo, dall’arte al design. “L’Eccellenza è Made in Italy. I nostri cantieri esportano in tutto il mondo e siamo leader di mercato a livello internazionale. Anche il Nautico è tornato ad esserlo”.

“Sono tre anni che il Salone, così come il mercato, cresce a due cifre. Con questa premessa e con un contenuto eccellente come la nautica che è ai massimi livelli nel mondo, ora possiamo guardare al contenitore. E possiamo farlo pensando in grande e prendendo esempio dal Salone del Mobile di Milano con il quale condividiamo l’esposizione di un prodotto di eccellenza”.

Questo percorso nel segno del Made in Italy è iniziato con il tributo a Carlo Riva, al quale è stata dedicata la 57ma edizione del Salone Nautico. E’ proseguito con la realizzazione della Piazza del Vento, primo elemento artistico introdotto in manifestazione e che ha sancito il legame indissolubile tra il Salone Nautico e la Città di Genova.

“Quest’anno celebriamo la Città della Nautica, ridisegnando e innovando l’area espositiva a partire dall’ingresso, dove espositori e pubblico saranno accolti dall’installazione “from shipyard to courtyard” dell’archistar Piero Lissoni, realizzata per il cantiere Sanlorenzo e esposta al Fuori Salone a Milano – ha proseguito Carla Demaria -. Un richiamo al connubio tra mare, eccellenza, arte e design sotto il segno del Made in Italy”.

“Forti del successo anticipato del Salone Nautico – ad oggi non siamo più in grado di soddisfare tutte le richieste degli espositori -, possiamo immaginare un Salone che non sia solo il contenitore di un prodotto eccellente. Guardiamo ai migliori e il migliore è il Salone del Mobile organizzato dall’Associazione di categoria a Milano.

Un modello che supera i muri dei padiglioni per entrare nella città e offrire l’eccellenza del design e dello stile. Il Fuori salone è valorizzato da installazioni che occupano gli spazi della città. Un evento globale. Milano, in tutto il mondo, è la Città del mobile e del design.

Coltiviamo l’ambizione di una città di Genova che non sia più soltanto la città che ospita il Salone Nautico per sei giorni l’anno, ma che  si espanda nel suo perimetro rispondendo così anche alle esigenze non soddisfatte di spazi, con più manifestazioni che si sviluppino nel tempo, diventando la Città della Nautica. Per fare questo occorre un patto con la Città, al fine di traguardare insieme un obiettivo molto più alto. Nessun altra città è legittimata per la sua storia e la sua cultura marinara come Genova.”

Un’edizione, la 59ima, i cui numeri sono ormai consolidati tanto da dover gestire il surplus di richieste a fronte dello spazio disponibile: “La macchina organizzativa del Salone Nautico è in anticipo del 26% rispetto allo scorso, un dato che conferma che le aziende hanno già programmato dallo scorso anno la partecipazione al Nautico, piattaforma irrinunciabile per lo sviluppo del business – dichiara Alessandro Campagna, Direttore Commerciale del Salone Nautico – Possiamo dire di essere già arrivati al 100% del target prefissato.”

Il denominatore comune dell’edizione 2019 del Salone Nautico è rappresentato dalla richiesta di maggior spazio espositivo: nel panorama di yacht e superyacht assistiamo ad un incremento del 28%, con una tendenza maggiore su open e fly; aumenta del 48% la domanda per la vela, sia per quanto riguarda gli entry level sia sul top di gamma, la cui dimensione aumenta ancora (fino a 70/80 piedi). Cresce del 73% la richiesta nel settore dei fuoribordo, dato che rispecchia le ottime performance di questo comparto. Le richieste del mondo degli accessori crescono, anch’esse, del 35%. Nell’insieme il 48% di questo incremento proviene dall’estero. “In termini di brand esposti, ad oggi possiamo crescere solamente del 3% – continua Alessandro Campagna – Abbiamo già dovuto individuare nuove soluzioni tecniche per far fronte all’aumento delle richieste, dall’estensione dei pontili, all’ottimizzazione di alcune aree all’aperto.”

Per quanto riguarda la comunicazione in Italia, il piano di comunicazione del Salone Nautico in Italia prevede, per il 2019, un incremento del 32% dell’investimento dedicato in particolare a radio e televisione.

Sul fronte internazionale, è già attiva dal mese di marzo la campagna di comunicazione estera del Salone Nautico inserita nel Piano Straordinario di Promozione del Made in Italy varato dal Ministero dello Sviluppo Economico e reso operativo da ICE Agenzia. Le attività prevedono una massiccia presenza sulle più importanti riviste estere di settore e un progetto di incoming di 150 tra giornalisti e operatori esteri provenienti da 29 Paesi.

IL SALONE NAUTICO a GENOVA (19-24 settembre 2019)

Il Salone Nautico è punto di riferimento per l’intero settore della nautica da diporto in Europa e nel Mediterraneo. Un evento unico per le sue caratteristiche, che consentono di mettere in mostra in un unico contesto espositivo le ultime novità della produzione cantieristica, i motori, l’elettronica, gli accessori, il turismo e tutti i servizi. Inaugurato nel 1962 a Genova e al lavoro per la sua 59a edizione, il Salone Nautico è un appuntamento irrinunciabile sia per il business sia per gli appassionati del mare. Nel 2018 i visitatori sono stati 174.610, il 16% in più rispetto allo scorso anno, di cui oltre 57.000 stranieri, 951 brand esposti su oltre 200.000 mq tra spazi a terra e in acqua. 62 sono state le nuove partecipazioni, il 58% delle quali dall’estero.

Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: