Annunci
Ultime notizie di cronaca

Treno da Milano, passeggeri prigionieri per ore al gelo. L’odissea termina con 210 minuti di ritardo

Treno da Milano fermo fuori dalla stazione di Arquata Scrivia da ore. Il convoglio è partito poco dopo le 16 da centrale. I passeggeri sono al freddo e si sono visti passare davanti altri treni. Il treno è poi ripartito e si è nuovamente fermato dopo un breve tratto. Doveva essere a Genova alle 17.44 e alle 20 è ancora fermo dopo Mignanego. I minuti di ritardo sono quindi oltre 2 ore e 40 più il tempo che impiegherà ad arrivare a Genova.

Questa è la testimonianza di Stefano, un pendolare prigioniero del convoglio gelato. Il viaggiatore spiega che sono state poche le informazioni da Trenitalia e che non è stato concesso ai passeggeri del convoglio di scendere per prendere un altro treno che transitava in direzione Genova.
Il locomotore, spiegano a Trenitalia, ha avuto dei guasti al motore in sequenza e, in ultimo, un guasto alle porte. Ora è ripartito e sta per arrivare a Principe. Trenitalia aveva, comunque, preparato un locomotore sostitutivo che andasse a recuperare il convoglio che, però per fortuna è riuscito a ripartire. L’azienda ha già predisposto un servizio di assistenza in stazione all’arrivo.

Il treno è arrivato alle 20:15 a Principe. Sono stati fatti scendere anche i passeggeri che avrebbero dovuto proseguire per Livorno. Il locomotore, però, non è in grado di continuare il viaggio. Gli tenti dovranno prendere altri treni. Una curiosità: il tabellone, spiega Stefano, segna 175 minuti di ritardo, che invece sono stati 210. Oltre al danno, la beffa.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: