Annunci
Le ultime notizie

Cornigliano osa e vince: così la ex periferia allontana il degrado e dà spettacolo

Iniziativa organizzata dal Civ Ascom e dalla Pro Loco: strade pedonalizzate, mercato, spettacoli e un mare di gente. Il quartiere alza la testa dopo decenni di abbandono e disagi per i cittadini e scopre che un futuro migliore è a portata di mano

Festa Civ Cornigliano bancarelle mercato fiera

di Monica Di Carlo

Le foto dall’alto sembrano quelle della Fiera di Sant’Agata che si tiene la prima domenica di febbraio a San Fruttuoso, la più grande e bella della città insieme a quella di San Pietro. Invece è Cornigliano. Sì, la delegazione dell’acciaio, quella dei palazzi neri della fuliggine dei fumi delle acciaierie e dei tubi di scappamento delle auto, quella dove transitavano, rumorosi, i camion mettendo in pericolo i pedoni, quella dove si moriva di cancro due volte di più che in altre zone per via dell’inquinamento della cokeria (il primo degli impianti dell’Ilva ad essere chiuso quando a Genova si impose il passaggio dalla laminazione a caldo a quella a freddo), quella dove i vicini di casa si guardavano in cagnesco, divisi tra lavoro e salute. Erano gli anni ’80 e ’90 e nel frattempo molto è cambiato. Oggi, è vero, c’è meno lavoro (ma il problema investe tutta la città, la regione e la nazione), ma i palazzi su via Cornigliano sono recuperati, le antiche ville, disseminate quasi tutte alle spalle dell’arteria di scorrimento urbano centro-ponente, hanno conquistato i genovesi nel corso dei Rolli Days, Villa Durazzo Bombrini è diventata un punto di riferimento culturale e propone una serie di eventi diversi e ora tocca ai commercianti del Civ dare il loro contributo per riportare indietro a quando Cornigliano era una località di mare e di vacanza le lancette dell’orologio. Va bene, tra il mare e il quartiere ormai ci sono muraglie di container e la fabbrica dell’acciaio e sono spariti gli antichi orti che degradavano verso l’arenile, ma la zona, con la nuova strada a mare, è meno trafficata. Pedonalizzata e pieno di bancarelle è ancora più bella.

Festa Civ Cornigliano bancarelle mercato fiera
Da stamattina è infatti in corso la manifestazione “CiVediamo a Cornigliano”, organizzata dagli operatori economici del Civ Ascom insieme alla locale Pro Loco. Proprio grazie all’apertura della strada a mare è stata possibile una cosa che se l’avessero detta ai genovesi di dieci anni fa questi non ci avrebbero mai creduto: via Cornigliano e altre strade laterali sono diventate luogo di passeggio e di shopping. <La gente è entusiasta, i commercianti sono entusiasti, la polizia municipale ci ha fatto i complimenti per l’organizzazione>: la voce del presidente del consorzio degli operatori commerciali Andrea Pavan tradisce l’emozione di vedere avverato un sogno accarezzato da generazioni: la periferia che diventa polo della città policentrica.

via cornigliano festa mercarto 2

<I banchi lavorano, i commercianti anche – continua Pavan -, c’è tanta gente. Abbiamo dovuto rinunciare allla navetta elettrica che si è rotta all’ultimo minuto. Abbiamo rimediato noleggiando all’ultimo un mezzo tradizionale che fa la spola con Sampierdarena>.

navetta elettrica cornigliano
(La graziosa navetta elettrica è finita dal meccanico proprio il giorno prima della manifestazione)

<I parcheggi sono sottoutilizzati rispetto alle aspettative> dice Pavan. Evidentemente la gente ha preferito usare i mezzi pubblici e la navetta. Va bene così. per il resto, il tempo ha tenuto e tutto è riuscito meglio di quanto si potesse sperare. Seguitissimi anche gli spettacoli organizzati dall’Associazione Uga che raccoglie giovani artisti. I trampolieri, infine, hanno fatto la gioia dei bambini e grande successo hanno avuto anche le esibizioni sportive.

I lavori di recupero del territorio portati a termine nel quartiere negli ultimi tempi e le bancarelle hanno regalato scorci decisamente più simili a quelli di una cittadina provenzale che a quelli di una periferia ex industriale e i bei palazzi vestigia di tempi migliori, finalmente recuperati, regalano uno scenario che nulla ha a che fare col degrado di un quartiere marginale e abbandonato.

mercato cornigliano

Festa Civ Cornigliano bancarelle mercato fiera

Stamattina, quando ancora si allestivano i banchi, Pavan postava su facebook un selfie con i preparativi alle spalle e scriveva: <Via Cornigliano così non l’avete mai vista>. No, e forse mai nemmeno immaginata. Ora tutta la delegazione sa che i sogni non sono più impossibili. Ora, davvero, basta crederci.

andrea pavan

Festa Civ Cornigliano bancarelle mercato fiera

Annunci

2 Commenti su Cornigliano osa e vince: così la ex periferia allontana il degrado e dà spettacolo

  1. La collaborazione tra CIV e Pro Loco è la carta vincente che ci permettiamo di consigliare a tutti gli altri quartieri. Dove non c’è create una Pro Loco. Insieme si vince.

    Mi piace

  2. Mi piace…osiamo in tutte le città!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: