Commercio Enti Pubblici e Politica Senza categoria 

Un mercato il 6 dicembre per contrastare i “foresti”

mi1_902

La Porto Antico non raccoglie la raccomandazione del socio-Comune di evitare eventi con operatori non genovesi, Tursi risponde affiancando le bancarelle “indigene” nella vicina piazza

Un mercato straordinario il 6 dicembre, a Caricamento, per contrastare gli ambulanti “foresti” che sbarcano nelle aree private. Torneranno, dice Mauro Lazio, presidente di Aval, sia all’Expo (governato da una Spa, anche se a capitale pubblico) e alla Marina di Sestri. <Avevano chiesto al Comune di evitare almeno questa concorrenza: gli ambulanti genovesi sono allo stremo. Avevamo ottenuto dall’ex assessore, Francesco Oddone, di non averli almeno al Porto Antico, che è una società pubblica. Ce lo aveva promesso anche l’attuale assessore Emanuele Piazza, ma pochi giorni dopo ci siamo trovati il mercato di uno dei tre consorzi che portano il nome “Forte dei Marmi” all’ombra del Bigo>.
<Ho chiesto tramite una lettera alla Porto Antico Spa di evitare questa manifestazione> spiega Piazza. Evidentemente, i vertici dell’azienda non hanno ritenuto di accontentare il socio e hanno programmato un’altra manifestazione proprio nel mese dello shopping natalizio. Un’altra manifestazione simile è programmata lo stesso giorno alla Marina di Sestri. In sostanza, le due manifestazioni “foreste” si faranno concorrenza tra loro. Tutto si svolgerà proprio domenica 6 dicembre. Così, l’amministrazione comunale ha deciso di dare agli ambulanti genovesi la possibilità di esporre le proprie merci a Piazza Caricamento. Si creerà, insomma, un enorme mercato da Caricamento fino ai Magazzini del Cotone. Insomma, se non puoi combatterli, unisciti a loro. Usandoli come locomotiva commerciale capace di attrarre in zona potenziali clienti. Una contromossa davvero azzeccata. Sta ora ai commercianti ambulanti genovesi di approfittare al meglio dell’occasione.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: