Inizia la stagione dei funghi nei boschi del Beigua

Con la fine dell’estate parte la ricerca di questi prelibati “frutti” del sottobosco, ma non vanno dimenticate le regole per una raccolta rispettosa delle regole e dell’ambiente
ovulo buono Ft. Monica Saettone

L’entroterra del Comprensorio del Beigua è molto conosciuto per i suoi rinomati funghi, soprattutto porcini ed ovoli, che dopo le prime piogge di fine estate e per tutto il periodo autunnale nascono in grande abbondanza. La raccolta però deve seguire regole precise nel rispetto della disciplina regionale, per tutelare l’integrità delle foreste e l’economia locale.

Ai sensi della LR n. 17 dell’11/07/2014 come modificata dalla LR n. 8 del 18/03/2015, la raccolta può essere effettuata dalla primavera all’autunno rispettando le regole stabilite dai Consorzio e dagli Enti gestori delle aree boscate nelle diverse zone, rispettando i giorni consentiti per la raccolta e acquistando il tesserino previsto.

Il Parco del Beigua, in qualità di gestore della Foresta della Deiva di Sassello, consente la raccolta dei funghi in tale area secondo le modalità stabilite dal “Regolamento del Parco per la tutela e valorizzazione della Foresta regionale Deiva”, previo acquisto del tesserino giornaliero, settimanale o stagionale al Punto Informativo di Sassello a Palazzo Gervino o presso le rivendite convenzionate. I giorni interdetti alla raccolta sono lunedì e venerdì limitatamente ai soggetti non residenti in Comune di Sassello, i residenti invece non sono soggetti a tale limitazione.

Nella sezione Turismo e Sport outdoor del sito internet del Parco sono disponibili tutte le informazioni per effettuare una corretta raccolta dei funghi in tutto il Comprensorio del Beigua, i riferimenti dei Consorzi che gestiscono le varie zone del Comprensorio, i costi dei tesserini e le eventuali limitazioni.

Si raccomanda di raccogliere e consumare solo funghi la cui commestibilità sia accertata da un esperto. In caso di dubbi rivolgersi sempre al servizio di consulenza micologica della ASL.

Si ricorda che sono previsti controlli e sanzioni pecuniarie per la raccolta senza tesserino, nei giorni interdetti, per quantità superiori ai limiti consenti e per ogni altra violazione alle prescrizioni della normativa regionale e dei regolamenti adottati dai gestori delle zone di raccolta.

FORESTA DELLA DEIVA – COSTI TESSERINI PER LA RACCOLTA DEI FUNGHI
  NON RESIDENTI RESIDENTI (Comune di Sassello)
GIORNALIERO € 7,00 € 3,00
SETTIMANALE € 15,00 € 8,00
MENSILE € 30,00 € 15,00
ANNUALE € 60,00 € 30,00
GIORNATE VIETATE lunedì e venerdì
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: