Servizi igienici a Molo Archetti, il Comune di impegna al ripristino

Lo ha assicurato l’assessore Pietro Piciocchi rispondendo all’interrogazione di Mauro Avvenente (Italia Viva)

Il Comune di Genova si attiva per realizzare i necessari lavori di manutenzione e consentire così il ripristino dei servizi igienici sul molo Archetti di Pegli, destinati all’uso pubblico ma chiusi ormai da mesi. L’impegno è stato preso dall’assessore Pietro Piciocchi durante il consiglio comunale odierno, in risposta all’interrogazione a risposta immediata presentata dal capogruppo di Italia Viva Mauro Avvenente. Il consigliere ha portato all’esame del Consiglio un disservizio di cui lamenta la durata la cittadinanza del Ponente, vista l’assidua frequentazione del lungomare di Pegli e la scarsità di alternativi servizi igienici pubblici presenti in zona, considerati in vero del tutto insufficienti. «I bagni del molo Archetti – spiega Avvenente – sono stati realizzati durante la seconda Giunta Pericu, quando era stato avviato il servizio Navebus di collegamento fra Pegli e il Porto Antico. In quella circostanza era stato edificato un chiosco dove oggi è ancora attivo un bar, a cui era stata affidata la gestione degli attigui bagni pubblici. Quello stesso accordo prevedeva però che gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria fossero a carico dell’amministrazione pubblica, che quindi è chiamata a provvedere al ripristino della pavimentazione danneggiata e dello scarico delle acque e alle altre eventuali necessità dovessero venire riscontrate durante il prossimo sopralluogo tecnico. L’assessore Piciocchi ha sottolineato che è interesse dall’amministrazione comunale inserire questo intervento nell’azione urgente in corso per aprire nuovi servizi igienici in tutta la città e che occorre attivare tutte le soluzioni possibili per rivitalizzare Pegli e attivarne la connessione efficace con il centro cittadino».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: