Si perde nei boschi di notte, riesce a ritrovare la strada grazie ai lampeggianti dei mezzi di soccorso

Non è stato possibile rintracciarlo con la geolocalizzazione perché il suo cellulare è di quelli “vecchio stile”, che si limitano a telefonare. Il Soccorso Alpino lo ha guidato col semplice contatto a voce

Si è conclusa con mezza nottata al buio, ma senza altri problemi, la disavventura di un genovese intorno ai 50 anni che ieri sera si è smarrito nei boschi della zona dei Piani di Praglia. L’escursionista nel pomeriggio aveva lasciato l’auto sulla strada provinciale, ma al calare del sole non è riuscito a ritrovare la strada. Intorno alle 22, una volta capito che non riusciva più ad orientarsi, ha chiamato il 118 che ha allertato il Soccorso Alpino Liguria. È partita, così, la stazione di Genova che aveva un contatto un telefonico con l’uomo, ma non riusciva a localizzarlo perché il telefono del disperso era di vecchia generazione. Per fortuna l’uomo, che si trovava in un prato, ha visto in lontananza i lampeggianti dei mezzi e, grazie al costante contatto telefonico con i tecnici del Soccorso Alpino, è riuscito a riguadagnare la strada giusta quando, comunque, era già l’1,30 di notte.–
Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: