Fridays for Future Genova, nudi a De Ferrari per il clima

<Toglietemi tutto ma non il futuro>: questo lo slogan degli attivitisti che hanno messo in atto oggi un particolare flash mob certamente in grado di attirare l’attenzione sui temi a loro cari: si sono simbolicamente spogliati in piazza De Ferrari. Ecco il comunicato che hanno letto durante l’iniziativa


Non vediamo cambiamenti.
È vero, la consapevolezza è diversa. Qualcosa si è mosso, ma abbiamo sempre una pistola puntata alla tempia. Non è abbastanza.

Tutto quello che vediamo è sempre un sistema che non riesce ad estirpare il male che lo alimenta. Un sistema che non riesce ad uscire da una mentalità di sfruttamento che riduce il pianeta e le persone a semplici numeri, le emozioni a strumenti al servizio dell’economia.

Questo è il modo in cui le cose vanno.

Ora tutto il mondo inizia a riconoscere che un problema c’è, ma questo non basta a cambiare il corso delle cose.

Ora occorre che tutto il sistema cambi… ORA!!!. Proprio di fronte alla portata del cambiamento che abbiamo dinnanzi ci sentiamo impotenti, nudi!!!

State a guardare, mentre ci viene tolto tutto, la possibilità di creare una famiglia, avere un lavoro, una sicurezza, mentre i diritti dei nostri fratelli e cugini vengono calpestati, mentre alcuni vengono uccisi, e non ci importa se vivono al Sud o al Nord, all’Est o all’Ovest del mondo!!!

Potete toglierci tutto, ma non il futuro!!!

Toglieteci anche i vestiti se questo può servire a trasmettere la nostra disperazione, se può servire a salvare la nostra vita e le future generazioni.

Perché è così che le cose vanno.

I disastri ambientali continuano ad esistere , come testimoniato dai recenti avvenimenti in Siberia.

La violenza giustificata dalla prospettiva del profitto continua ad esistere, come dimostrato dalle violenze contro i popoli indigeni in Brasile.

L’odio e la discriminazione continua ad esistere, come testimoniato dall’omicidio di George Floyd.

È tutto indissolubilmente legato. È tutto figlio dello stesso sistema che, giorno dopo giorno, ci allontana sempre di più dalla natura e dalla nostra umanità, un sistema che vuole indurci a farci sentire sempre superiori, alla natura, agli altri uomini….alla legge.

È tutto figlio dello stesso sistema che ci legittima a distruggere il nostro pianeta, a mancarci di rispetto e perfino ad odiarci ed ucciderci, in funzione della convenienza materiale a cui si viene etichettati.

Vogliamo un mondo diverso!!! Vogliamo un mondo alimentato dall’amore, dal rispetto, dal reciproco riconoscimento!!! Vogliamo un mondo che metta al centro l’ambiente ed i rapporti sociali, non lo sfruttamento delle risorse e i rapporti di potere.

Forse, non tutti siamo ancora completamente pronti per vedere quel cambiamento, è il modo in cui le cose vanno.
Quindi potete toglierci tutto quello che ci rimane, anche i vestiti, se è l’unico modo perché le cose possano cambiare.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: