Annunci
Ultime notizie di cronaca

Incidente sul lavoro, muore Edoardo Pizzirani, operaio di 26 anni

È successo all’interno dello stabilimento Nastrisider di via Ungaretti, nel ponente genovese. I sindacati chiedono interventi. Toti: <Sicurezza nell’agenda del Governo>. Viale: <In Regione lavoro bipartisan. Puntiamo sulla formazione>

Era un ragazzo di 26 anni l’operaio che ha perso la vita nel primo pomeriggio. Si chiamava Edoardo Pizzirani, abitava a Voltri. Da pochi anni aveva perso il padre. Lascia la madre e un fratello di 20 anni.
Al momento non è ancora nota la dinamica dell’indicente che è avvenuto all’interno della fabbrica specializzata nella lavorazione delle lamine di metallo. Il giovane è rimasto schiacciato da un rullo.
Sul posto la polizia del commissariato di Sestri e la Asl. Sono arrivati anche i soccorsi, ma per il giovane non c’era giù più nulla da fare.


<Un’altra tragica morte sul lavoro, un altro ragazzo che non tornerà a casa dopo esserne uscito questa mattina per andare a guadagnarsi onestamente la giornata. Aveva 26 anni e sicuramente tanti sogni e progetti, scomparsi con lui, affetti dai quali non potrà più tornare – così Luca Maestripieri, segretario generale Cisl Liguria, commenta la morte dell’operaio nell’azienda di Prà, avvenuta nel primo pomeriggio -. Non entro nel merito dell’incidente specifico, starà alla magistratura e, prima, ai tecnici della Asl stabilirne le cause, certo è che la frequenza delle morti e degli incidenti gravi sul lavoro è impressionante. Siamo alle soglie del 2020 e non siamo ancora riusciti a salvaguardare come si dovrebbe l’incolumità dei lavoratori. Come dicevo, non entro nel fatto specifico, ma è statistica che troppo spesso gli incidenti avvengano a causa di lavori da terminare di fretta, per la scarsa formazione, per la carenza di precauzioni. È necessario dare un giro di vite – conclude Maestripieri -, impegnarsi tutti in maniera concreta per evitare questa che non esito a definire una strage>.


<Non si può morire sul lavoro a 26 anni come a 60: è incivile, insopportabile e allarmante. Cgil, Cisl e Uil Genova esprimono sconcerto e rammarico per la morte di un giovane operaio di 26 anni avvenuta questo pomeriggio a causa di un incidente all’interno della fabbrica Nastrisider di Prà>. Lo dicono Maria Pia Scandolo, segretaria Camera del Lavoro Cgil Genova, Marco Granara, segretario generale Cisl Genova, Fabio Servidei, segretario confederale regionale Uil Liguria
Le organizzazioni sindacali non sono <in possesso di dettagli sulla sciagura avvenuta all’interno della ditta specializzata in lamine di metallo, anche se da una prima ricostruzione sembra che il ragazzo sia stato colpito da un macchinario durante la lavorazione>, dicono.
Cgil Cisl Uil Genova <credono fortemente che sia necessario continuare a battersi per l’elevazione degli standard di sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro, anche nelle realtà più piccole dove il sindacato, purtroppo, riesce a entrare a fatica>.
<È necessario proseguire la nostra battaglia di sensibilizzazione affinché la cultura della sicurezza penetri all’interno di ogni luogo di lavoro – concludono le organizzazioni sindacali genovesi -. Ancora una volta Genova e la Liguria sono colpite da un incidente mortale, avvenimenti che non sembrano destinati a scomparire nonostante la nostra costante insistenza presso istituzioni, enti e mondo delle imprese>.


 Il Presidente Giovanni Toti e la Giunta esprimono il cordoglio della Regione Liguria per la morte del giovane operaio avvenuta oggi a Genova Prà. “Siamo vicini al dolore della famiglia e dei colleghi della vittima. È urgente e indispensabile che il tema della sicurezza sul lavoro diventi prioritario nell’agenda di governo”, afferma il presidente Toti.

“Come Regione Liguria – aggiunge la vicepresidente e assessore alla Sicurezza Sonia Viale – stiamo lavorando per aumentare la sensibilità su questi temi, insistendo soprattutto su prevenzione e formazione, che riteniamo fondamentali. È un impegno condiviso, bipartisan, che prosegue in modo serrato anche in Consiglio regionale”.

Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: