Carlo Felice, il Sindaco chiama la polizia locale per far uscire Pirondini

Il consigliere e capogruppo M5S in consiglio comunale è stato fatto entrare qualche minuto dopo, al termine delle procedure di ratifica della nomina

Il sindaco Marco Bucci ha chiamato la polizia locale per fare uscire Luca Pirondini, nominato dal ministro pentastellato Alberto Bonisoli, dal consiglio di indirizzo della Fondazione Carlo Felice. Ne dà notizia lo stesso Pirondini, capogruppo M5S in consiglio comunale, con un video e un post su Facebook. Il grillino, che è anche musicista, è stato nominato nei giorni scorsi e questa è stata la prima riunione della Fondazione lirico-sinfonica dopo l’incarico assegnato dal Ministero. Pirondini, però, non è stato convocato. Come aveva annunciato, il consigliere delegato si è comunque presentato alla riunione della Fondazione. Il presidente e sindaco di Genova Marco Bucci, racconta l’esponente pentastellato, ha chiamato la polizia locale perché facesse uscire Pirondini.
Abbiamo chiesto una dichiarazione ufficiale del Sindaco per fornire la sua versione dei fatti.
Nel frattempo Pirondini è stato fatto entrare in riunione.
Pare che Pirondini sia entrato nella stanza prima della ratifica della sua nomina, che deve precedere l’ingresso un nuovo membro nel Consiglio. Tecnicamente il Presidente presenta la nomina agli altri componenti che possono esprimersi sulla nomina. Solo successivamente il nuovo membro può prendere parte all’assemblea, cosa che è avvenuta. La polizia locale è stata chiamata perché, sembra, Pirondini non voleva uscire dalla stanza durante la ratifica che sarebbe stata, quindi, impossibile da votare. È uscito senza opporre resistenza quando è stato invitato dagli agenti ed è stato fatto rientrare dopo la ratifica. Pirondini ha commentato così sulla sua bacheca.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: