Annunci
Ultime notizie di cronaca

Albaro, la polizia scopre banda di georgiani pronta a svaligiare le case

Fermati con le chiavi di uno stabile e strumenti per lo scasso oltre a una cospicua somma di denaro. Tutto era nascosto in macchina. Sono tutti pregiudicati

polizia arresto

La polizia di Stato ha denunciato tre cittadini georgiani di 32, 33 e 41 anni, in Italia senza fissa dimora, tutti con precedenti per reati contro il patrimonio, alcuni commessi in concorso tra loro, per i reati di ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli. Gli agenti di una volante della Questura, transitando la scorsa notte in via Albaro, li hanno notati a bordo di un’autovettura in sosta in atteggiamento di attesa. Alla vista della Pantera, i tre sono scesi dall’auto e hanno cercato di defilarsi, ma sono stati immediatamente fermati e sottoposti a controllo. Fingendo di non conoscere l’italiano, hanno affermato di essere a Genova in vacanza, con un’auto prestata loro per l’occasione da una connazionale. All’interno di quest’ultima, nel vano centrale porta bibita, i poliziotti hanno notato tre chiavi legate da un anello, una delle quali aveva attaccata un’etichetta riportante un recapito di una via della zona di Albaro. Gli operatori si sono pertanto recati all’indirizzo indicato, verificando che la chiave, riconosciuta dai residenti come un originale, effettivamente apriva il portone dello stabile, mentre le altre due non corrispondevano ad alcuna serratura.
La successiva perquisizione ha consentito di sequestrare 15 grimaldelli e arnesi per lo scasso di vario genere, contenuti in una custodia calamitata, una chiave inglese regolabile e un giravite in acciaio, tutti occultati all’interno delle bocchette dell’aria, un rotolo di pellicola trasparente, solitamente utilizzato dai ladri per non lasciare le impronte digitali, nonché la somma complessiva di 1109,50 euro.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: