Cgil: “Risarcimenti ai malati di mesotelioma per esposizione ambientale”

amianto-2In questi giorni dal Ministero del Lavoro è arrivata la notizia che i malati di mesotelioma che abbiano contratto la malattia non per esposizione lavorativa diretta, ma ambientale (ad es. un famigliare che si occupava della pulizia delle tute da lavoro esposte alla micidiale fibra o un cittadino che ha vissuto vicino a siti inquinati), possono chiedere un risarcimento economico. Le risorse saranno attinte da un apposito fondo. Chi rientra in questa situazione riceverà, a fronte di domanda presso l’Inail, una prestazione una tantum di 5,600 euro.

Chi volesse avvalersi dell’assistenza gratuita del Patronato Inca può rivolgersi alle sedi presenti sul territorio ligure. Info al sito www.liguria.cgil.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: