Maltempo, danni e manifestazioni rinviate – Domani a rischio l’apertura delle scuole – La situazione – Le misure di autoprotezione

Schermata 2015-09-13 alle 13.55.35Le prime piogge in “Allerta 2” hanno causato allagamenti nel ponente, da Vesima a Sampierdarena. Polizia municipale e vigili del fuoco sono dovuti intervenire in negozi e sottopassi. Senso unico alternato in via Rubens a causa di una frana. Tutte le manifestazioni previste all’aperto sono state rinviate. Un’auto è rimasta intrappolata in via Donato Somma a Nervi.
Gli abitanti della zona del Fereggiano a rischio allagamento (cioè quelli che abitano più vicini al torrente) sono stati evacuati, così come prevede l’ordinanza comunale in casi di Allerta 2.
Per decidere sull’apertura delle scuole e dell’Università è previsto alle 19 un vertice in Questura con i rappresentanti del Comune e i tecnici della Protezione Civile che valuteranno gli aggiornamenti Arpal e le previsioni meteo per domani.
L’assessore regionale con delega alla protezione civile Giacomo Giampedrone ha spiegato di aver deciso di anticipare il bollettino di allerta proprio per permettere di prendere la decisione sul primo giorno di scuola in Liguria. <Con l’aggiornamento del messaggio di allerta – spiega Giampedrone -, saremo in grado di dare ai sindaci tutte le indicazioni utili
sulle azioni da mettere in campo per domattina>.

Oltre alla partita Sampdoria-Bologna che doveva tenersi al “Ferraris”, sono state sospese tutte le partite delle categorie dilettanti e del calcio giovanile.

Camogli e’ stata annullata la quarta giornata del Festival della Comunicazione e, quindi, gli incontri con Umberto Eco e Uto Ughi. Annullato alla Fiera il “Streeat Food Truck Festival”. Questa sera alla Festa dell’Unità non si terrà il previsto dibattito con la partecipazione della segretaria generale Cisl Anna maria Furlan. Chiuso il tendone dell’Oktoberfest in piazza della Vittoria. Sarà molto probabilnmente rinviata anche la finale dell’Aon Open Challenge di tennis.

Problemi un po’ in tutte le province liguri. Nel Tigullio è stata necessaria la chiusura del sottopasso di Pietra Calante dove una macchina è rimasta bloccata a causa dell’acqua che aveva raggiunto il mezzo metro. Chiuso anche il ponte sul Petronio che collega la via Aurelia a via Sara. Chiusa la pista ciclabile sull’Entella a Lavagna, dove sono state sospese tutte le manifestazioni come a Genova ed è stato chiuso Sottopasso Colombo. Nonostante l’imperiese sia l’unico territorio in Allerta 1, si sono registrati comunque frane e allagamenti. Problemi a Badalucco dove sono esondati piccoli rivi. Ad Arenzano il Sindaco ha disposto la chiusura dei negozi e dei supermercati, oltre che di parchi e cimiteri. Annullata la marcia “Mare Monti” prevista per oggi. I 50 millimetri di pioggia caduti in un’ora hanno determinato la chiusura dell’Aurelia in corrispondenza col porticciolo. Anche nello Spezzino dove, come a Genobva, è stato aperto il Coc, il Centro operativo comunale di
protezione civile

Per tutta la durata dell’allerta, secondo l’ordinanza del Comune di Genova, bisogna

– predisporre paratie a protezione dei locali al piano strada, chiudere le porte di cantine e seminterrati e salvaguardare i beni mobili che si trovano in locali allagabili;
– porre al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili dall’allagamento;
– limitare gli spostamenti a esigenze di effettiva necessità ;
– tenersi aggiornati sull’evolversi della situazione e prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità, da radio, tv e tutte le altre fonti di informazione;

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: