Cronaca 

Fermato dalla Polizia locale, aggredisce gli agenti e tenta di fuggire. Poi mente sul domicilio e scatta la perquisizione. Denunciato per spaccio e resistenza

Il reparto Sicurezza urbana, insospettito dal fatto che alla vista degli agenti tentasse di defilarsi, lo ha fermato in via Lomellini, nel centro storico. Lui ha tentato la fuga anche spintonando gli operatori e tentando di colpirli. È stato fermato solo grazie all’arrivo di altri colleghi. Portato nella sede di piazza Ortiz, ha tentato di mentire sul domicilio. È scattata la perquisizione con l’unità cinofila della Guardia di Finanza ed è stata positiva

Il diciottenne è stato fermato per resistenza. Un comportamento inspiegabile, sia il tentativo di defilarsi alla vista degli agenti sia quello di fuggire una volta raggiunto. Tanto più all’esito negativo della perquisizione personale avvenuta nella sede della Polizia locale in piazza Ortiz dove il giovane era stato accompagnato per l’identificazione negli uffici del reparto Polizia Giudiziaria. Il giovane ha tentato di dire che era domiciliato in via Sampierdarena, ma gli agenti gli hanno trovato addosso un mazzo di chiavi che non corrispondeva alla casa da lui indicata, ma, per sua stessa ammissione, a un appartamento nel centro storico. È scattata, così, la perquisizione con l’unità cinofila della Guardia di Finanza.

Lì, oltre a 2.175 euro in banconote di vari tagli di cui il diciottenne non è stato in grado di giustificate la provenienza, il fiuto del cane della Gdf ha trovato un sacchetto di plastica trasparente contenete sostanza da taglio di colore bianco; un sacchetto di plastica trasparente contenete sostanza da taglio di colore giallo; un barattolo di metallo – tipo latte in polvere per neonati – contenente sostanza da taglio di colore giallo chiaro; un rotolo di cellophane trasparente utilizzato per confezionamento; tre tazze riconducibili alla lavorazione sostanza stupefacente; due cucchiaio in metallo sporchi di sostanza; due involucri in cellophane: il primo termosaldato contenente sostanza solida di colore bianco, il secondo non termosaldato contenente sostanza polverosa di colore bianco, nonché sostanza in polvere e cristalli bianca non confezionata. La sostanza è stata fatta analizzare presso il Laboratorio Controllo Sostanze d’Abuso del reparto di P.G. Si trattava di cocaina/crack ed un peso complessivo lordo di 0.99 grammi.

Il ragazzo è stato denunciato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Soldi e sostanza sono stati sequestrati.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: